Bonus casa 110%: errori da evitare per non perdere il beneficio

-
22/06/2020

Bonus casa 110%, bisogna evitare errori che ne determinano la perdita del beneficio, le spese a totale carico del Fisco.

Bonus casa 110%: errori da evitare per non perdere il beneficio

Il labirinto del bonus casa 110% con la sua complessità rischia un’interpretazione errata e portare verso errori che fanno perdere il beneficio. Per il bonus casa 110% bisogna accedere ai giusti binari burocratici fiscali, e nel concreto stabilire gli interventi che permettono di accedere al superbonus con il pacchetto previsto dal Fisco nella  possibilità di ottenere: uno sconto in fattura o il credito d’imposta o la detrazione fiscale.

La confusione non nasce solo dall’avvio lavori a totale carico del Fisco, ma sui lavori da eseguire. La norma ha come obiettivo la riqualificazione del patrimonio immobiliare residenziale italiano a livello di sicurezza e consumo di energia considerando anche le tre zone sismiche. 

Bonus casa 110% errori da evitare: tre tipologie di cappotto termico

Ogni intervento sugli immobili a un fine specifico, il primo  che permette di accedere al beneficio è il cappotto termino che si divide in tre tipologie, diverse tra loro e con tecnologie varie e soprattutto con effetti diversi sull’efficienza energetica.

Ogni tipologia di intervento viene scelto in base a tanti fattori: situazione particolare dello stabile, vincoli paesaggistici, ecc. 

Scopri qui: 8 interventi pagati dal Fisco dal cappotto termico alla caldaia e infissi


Leggi anche: Cashback e Super cashback 2021: verso l’accredito del rimborso, info e date su quando arriva

Le detrazione dal 65% al 110% 

L’aliquota delle detrazioni per il bonus casa con efficientamento energetico passa dal 65 al 110% in base ai lavori che si andranno a realizzare.

Si aprono i lavori e questo incentiva tutti al cambio di serramenti, istallazione di pannelli solari, ecc. ma bisogna fare molta attenzione ai vantaggi e svantaggi e soprattutto evitare errori che permettono di perdere i benefici. In questi casi si consiglia di farsi seguire da persone esperte nel settore che in base all’intervento da realizzare vi potranno consigliare la giusta strada da intraprendere e dai vari adempimenti da seguire. Un supporto in questi casi è utile perchè anche in base alla nuova norma, il labirinto è davvero complesso. 

Bonus casa: interventi antisismici ad hoc

Entrano nella rete dei benefici anche gli interventi antisismici che entrano anch’essi nel bonus casa al 110%, anche se non abbinati a quelli dell’ecobonus. Dall’interpretazione della norma gli interventi di messa in sicurezza antisismica al singolo edificio sono inseriti nel superbonus, la combinazione di elementi e le caratteristiche dell’edificio permettono di scegliere il giusto approccio e gli interventi da eseguire per il bonus.

Costi e disagi da non sottovalutare

Prima di decidere cosa fare bisogna considerare i costi e i disagi, molte opere richiedono l’apertura di cantiere piuttosto complessi. Quindi, bisogna valutare tutte le prospettive anche se il bonus casa al 110% è una grossa opportunità da prendere al volo e sicuramente le nuove tecnologie permetteranno di svolgere i lavori in sicurezza e nel miglior modo possibile. 


Potrebbe interessarti: Bonus bollette 2021 con sconto automatico: ecco chi potrà ottenerlo e come si accede

Vi terremmo costantemente aggiornati sugli sviluppi, le domande per l’avvio dovranno essere presentata dal 1° luglio 2020.