Bonus casa 110%: le banche ancora in fase di studio

-
25/07/2020

Bonus casa 110%, in attesa della circolare attuativa dell’Agenzia delle Entrate che stabilisce come effettuare i bonifici o la cessione del credito alle banche.

Bonus casa 110%: le banche ancora in fase di studio

A giorni dovrà arrivare la circolare dell’Agenzia delle Entrate con tutte le modalità per attivare il bonus casa 110 per cento. Lo ha chiarito il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, in audizione parlamentare, tenutasi nei giorni scorsi, in cui ha annunciato l’arrivo di una maxi circolare applicativa che dovrà chiarire i dubbi e le modalità del Bonus casa 110%, detrazioni, congruità, visto di conformità e lavori trainanti con maggiore classe di efficientamento energetico, tutti a carico del Fisco

La circolare è un documento indispensabile per poter rendere effettiva la manovra delle agevolazioni casa, l’articolo numero 119 del decreto legge 34/2020, prevede che i lavori possono essere effettuati dal 1° luglio 2020, ma i dubbi sulle modalità corrette di applicazione sono tante. 

La procedura dal suo ingresso ha rallentato perchè l’Agenzia delle Entrate ha aspettato la legge di conversione venisse approvata per poter apportare le ultime modifiche approvate dal Parlamento. 

Perchè le banche non sono ancora pronte?

In effetti, tutti in attesa della circolare dell’Agenzia delle Entrate che dovrà contenere le indicazioni per effettuare i bonifici bancari che danno diritto alla detrazione fiscale, o come effettuare la cessione del credito alle banche. Insomma, senza la circolare dispositvia il bonus casa 110% è ancora fermo. Ruffini, ha annunciato, che sarà pubblicato un pacchetto completo, oltre la circolare applicativa, da ieri è disponibile una Guida del Fisco e una sezione dedicata al Superbonus 110 per cento.


Leggi anche: Pensioni, la ricerca Schroders: ecco perché gli italiani sono i più preoccupati d’Europa

 Ruffini,  ha affermato che le comunicazioni per le spese sostenute per gli interventi effettuati delle singole unità abitative, dovrà essere inviata esclusivamente in via telematica, direttamente dal beneficiario della detrazione oppure è possibile avvalersi di un intermediario abilitato. La procedura sarà disponibile nell’area riservata del portale dell’Agenzia delle Entrate.

L’invio della comunicazione sarà trasmessa dal soggetto che  rilascia il visto di conformità che dovrà attestare la sussistenza dei requisiti che danno diritto alla detrazione fiscale.

In attesa della circolare attuativa dell’Agenzia delle Entrate, le banche  Unicredit e Intesa, hanno comunicato di  essere pronti ad accettare i crediti di imposta derivanti dal bonus casa 110%.