Bonus casa 2020 110% per le seconde case e hotel, si studia la possibilità, le ultimissime news

-
05/06/2020

Bonus casa 2020 al 110% per le seconde case e gli hotel, la maggiorazione chiede l’allargamento dei lavori di ristrutturazione anche per queste tipologie.

Bonus casa 2020 110% per le seconde case e hotel, si studia la possibilità, le ultimissime news

Il decreto Rilancio ha previsto un’ondata di bonus casa fino al 110% che hanno messo in moto il meccanismo delle ristrutturazioni con la spesa a carico del Fisco. I tempi purtroppo, sono  stretti e non è escluso che alla fine il Governo decida di fare ricorso al voto di fiducia. Ecco le ultime novità allo studio che aprono le porte alle seconde case e agli hotel. 

Bonus casa 2020 110% per le seconde case, una possibilità 

La maggioranza fa pressione per allargare la platea dei beneficiari del bonus casa 2020 al 110% anche per le seconde case e agli alberghi.

Quindi, può darsi che per fine mese arrivino nuove notizie con maggiori possibilità di fruire delle agevolazioni fiscali. Va precisato che il bonus del 110% parte dal 1° luglio 2020 fino al 31 dicembre 2021. Il meccanismo è tortuoso e rischia di non riuscire negli obiettivi prefissati.

Come abbiamo elencato in quest’articolo:  8 interventi pagati dal Fisco dal cappotto termico alla caldaia e infissi, il bonus casa 2020 non spetta su tutte le opere ma deve essere combinato ad interventi che prevedono l’efficientamento energetico di due classi superiore a quelle dell’immobile prima della ristrutturazione.

La novità importante riguarda la  detrazione fiscale che per gli interventi di sismabonus ed ecobonus che si potranno  recuperare in cinque anni (invece di dieci anni); e si potrà operare lo sconto in fattura o la cessione del credito d’imposta. I lavori che danno diritto al bonus casa 2020 del 110% tutto a carico del Fisco sono i lavori di ristrutturazione edilizia a livello energetico che includono:


Leggi anche: Reddito di cittadinanza e bonus Inps autoimpiego: i requisiti

  • nuovi impianti di riscaldamento per edifici condominiali o unifamiliari;
  • cappotto termico;
  • interventi antisismici.

Il bonus casa 2020 può essere utilizzato per varie spese in seguito ad interventi di ristrutturazione che migliorano l’efficientamento energetico dell’immobile, ecco alcuni argomenti che abbiamo trattato: 

acquisto e sostituzione condizionatori;

acquisto e sostituzione caldaia;

acquisto e sostituzione infissi e finestre.