Bonus vacanze: si allargano i benefici, sconto anche per il servizio in spiaggia

-
07/07/2020

Bonus vacanze si allargano i benefici, spendibile anche per il servizio spiaggia, presso agenzie viaggi e tour operator e anche a cavallo dell’anno fino a gennaio 2021: leggi qui come fare.

Bonus vacanze: si allargano i benefici, sconto anche per il servizio in spiaggia

Bonus vacanze, si allargano i benefici: possibile effettuare il pagamento anche tramite tour operator e agenzie di viaggio, ma a condizione che si tratti di strutture imprenditoriali. Inoltre, nel bonus ferie, si possono includere anche i servizi accessori balneari come il servizio spiaggia, a chiarirlo la nuova circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 18/E del 3 luglio. Questa misura a carico del Fisco prevede il bonus in due step: l’ 80% subito tramite sconto e il 20% come detrazione fiscale. 

Bonus vacanze: spendibile anche presso agenzie di viaggio e tour operator

Il bonus vacanze può essere utilizzato anche presso tour operator e agenzie di viaggio che gestiscono alloggi per vacanze, alberghi o altre strutture per soggiorni. La norma precisa che il bonus è spendibile presso “imprese turistico – ricettive, bed and breakfast e agriturismi”. 

L’Agenzia delle Entrate chiarisce nella circolare, che sono incluse le attività alberghiere o agrituristiche stagionali purchè abbiano una forma imprenditoriale, lasciando fuori dal beneficio coloro che svolgono quest’attività non in modo abituale. 

Inclusi anche i servizi balneari 

La circolare chiarisce che se la struttura unica prevede il servizio in spiaggia, i costi di tale servizio rientrano nel bonus vacanze. I costi del servizio spiaggia devono essere indicati nella fattura unica emessa. Quindi, anche se il servizio spiaggia è fornito da un altro esercente, diverso dal servizio hotel, la fattura unica emessa dall’hotel dovrà contenere anche il costo del servizio spiaggia. 


Leggi anche: Bonus casa 2022: proroga, agevolazioni e legge di bilancio

Tempi per utilizzare il bonus vacanze

Il bonus vacanze è utilizzabile dal 1° luglio fino al 31 dicembre 2020. La circolare chiarisce che il bonus deve essere utilizzato almeno per un giorno cadente nel periodo indicato. Questo significa che il bonus vacanze può essere utilizzato anche a cavallo dell’anno, ad esempio: dal 30 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021. 

Ammesso il pagamento tramite agenti di viaggio e tour operator

Nella circolare dell’AdE viene specificato che il codice univoco o il relativo codice Qr code da mostrare al gestore per fruire del bonus in base ai componenti del nucleo familiare, può essere utilizzato anche nel caso in cui il pagamento avvenga tramite l’ausilio di intermediari: agenzie di viaggio o tour operator. 

In questo caso, la procedura sarà ottemperata dall’intermediario che dovrà comunicare al fornitore del servizio turistico il Qr code unitamente al codice fiscale dell’intestatario della fattura con l’importo dovuto per il soggiorno, al fine di mettere il fornitore in condizione di utilizzare l’apposita procedura web disponibile dall’Agenzia delle Entrate.