Cartelle esattoriali e debiti con il Fisco, risponde anche il coniuge in separazione dei beni?

-
11/06/2020

Cartelle esattoriali e debiti con il Fisco, il coniuge in regime di separazione dei beni è soggetto al pagamento, rischia il pignoramento dei beni?

Cartelle esattoriali e debiti con il Fisco, risponde anche il coniuge in separazione dei beni?

Le cartelle esattoriali e i debiti con il Fisco non tutelano l’altro coniuge anche se in separazione dei beni. La giurisprudenza  più volte intervenuta su questo argomento, definendo che l’omesso versamento di contributi previdenziali e di tributi, può essere imputato anche al coniuge in separazione coniugale dei beni. Vediamo quando questo è possibile rispondendo ad un nostro lettore.

Cartelle esattoriali e debiti con il Fisco per attività professionale, cosa rischia il coniuge?

Un lettore ci scrive:  Buongiorno, ho letto l’articolo in cui parlava dei debiti  dal marito col fisco imposte per attività professionale (cartelle Equitalia, agenzia delle entrate ecc.) che potrebbero chiamare in causa la moglie anche se si è in regime di separazione di beni. Ho una situazione simile e vorrei avere qualche informazione in merito.

Vi ringrazio anticipatamente per la Vostra risposta in merito e Vi porgo i miei più cordiali saluti

 

Purtroppo, il regime di separazione dei beni non è una soluzione definitiva, come ha potuto leggere dall’articolo menzionato: Debiti con Equitalia e separazione dei beni, l’altro coniuge rischia il pignoramento?

La giurisprudenza si è espressa più volte su quest’argomento, chiarendo che il coniuge può essere chiamato a rispondere dei debiti accumulati dal debitore in quanto questi ha accumulato debiti per soddisfare le esigenze della famiglia. In fondo, il coniuge debitore si è aggravato di debiti per poter dare alla famiglia un soddisfacimento delle esigenze. In questi casi il coniuge anche in separazione di beni può essere chiamato a rispondere per i debiti accumulati per l’attività lavorativa condotta in modo esclusivo dal coniuge debitore.

Molto dipende dai casi, in linea generale, il matrimonio contratto con separazione dei beni, tutela l’altro coniuge dai debiti, tutto dipende anche dai debiti accumulati e come sono stati contratti.

Come sopra riportato,  ogni caso ha una sua storia e bisogna considerare tutte le alternative, le consiglio di farsi seguire da un avvocato e con lui esaminare la sua situazione economica, le potrà consigliare e non è detto che ricorrono i presupposti di una rivalsa nei confronti del coniuge in separazione di bene.