Come recuperare lo scontrino o la fattura dalla ricevuta del POS bancomat

-
08/12/2020

Come recuperare lo scontrino o la ricevuta fiscale di un pranzo o una cena? Le nuove disposizioni cambiano tutto.

Come recuperare lo scontrino o la fattura dalla ricevuta del POS bancomat

La ricevuta fiscale è un documento che certifica l’avvenuto pagamento da parte di un altro soggetto (debitore) nei confronti del creditore.

La ricevuta fiscale è emessa dai titolari di partita IVA, in alternativa è possibile emettere lo scontrino fiscale al fine di adempiere all’obbligo di certificazione dei corrispettivi secondo la legge 413/91 all’art. 12.

Ricevuta fiscale o scontrino fiscale: nuovo termine di legge

Con le nuove disposizioni lo scontrino o la ricevuta fiscale vanno gradualmente sostituite dai nuovi adempimenti telematici. Il mancato rilascio della ricevuta fiscale nei termini di legge della prestazione di una cessione di un bene o di una prestazione comporta l’applicazioni di sanzioni amministrative e penali per il soggetto che presta la prestazione. 

Cosa fare se il commerciante non rilascia lo scontrino?

Un lettore ci ha scritto: “Chiedo, se possibile, avere notizie sul pagamento elettronico con bancoposta, ho effettuato una cena in un agriturismo che mi rilascia solo la ricevuta del pos con la cifra pagata tramite bancomat, ma non la ricevuta fiscale con il dettaglio, come posso fare per avere la fattura in dettaglio”

Lo scontrino fiscale,  con le nuove disposizione, si è trasformato nel  documento commerciale, con una maggiore valenza. Infatti, subentra a pieno titolo alla ricevuta fiscale, non solo, costituisce la prova dell’acquisto fatto dal cliente, quindi, rappresenta il titolo che garantisce tutti i diritti di garanzia.


Leggi anche: Cashback e lotteria degli scontrini 2021: concorsi da migliorare per la Corte Dei Conti

Secondo le disposizioni dell’Agenzia delle Entrate, il nuovo documento commerciale deve raccogliere una serie d’informazioni:

  • ora e data dell’emissione del documento ex scontrino fiscale;
  • numero progressivo, crescente proporzionato al numero degli scontrini fiscali emessi;
  • le generalità della società, quindi: ragione sociale, nome e cognome, dell’intestatario della ditta;
  • Partita Iva;
  • l’indicazione della posizione dove è sita l’attività commerciale;
  • totale complessivo ammontare del corrispettivo pagato.

Lei ha tutto il diritto di chiedere una  copia del documento commerciale (scontrino o ricevuta fiscale) al ristorante per il servizio reso. Con la transazione bancomat è obbligatorio emettere la ricevuta o scontrino fiscale, quindi, non deve far altro che richiederla al ristoratore. Però, non è detto che riporti il dettaglio completo della cena, potrebbe indicare solo notizie in linea generale.