Condono tombale o rottamazione quater: solo ipotesi al momento

-
07/09/2020

Condono tombale o nuova rottamazione quater, c’è veramente la possibilità che venga approvata? Scopriamo in cosa consiste e se può essere approvata.

Condono tombale o rottamazione quater: solo ipotesi al momento

Condono tombale o rottamazione quater ampliata  che permetta ai contribuenti di sanare i debiti con il Fisco senza interessi e sanzioni, con maggiore platea di beneficiari che potranno aderire. È un’ipotesi più volte messa in bilancio e respinta. In un periodo di crisi sanitaria ed economica, questo aiuterebbe molte famiglie e imprese e porterebbe soldi nelle casse dello Stato. 

Condono tombale o rottamazione ter: una possibilità

Un lettore ci ha scritto: “Buonasera, ho letto che ci sarà una nuova rottamazione cartelle è vero? Per me è importante anche perchè ho provato a fare una rateizzazione, ma le rate sono alte e non riesco a pagarle, con una nuova rottamazione ci saranno scadenze più lunghe e ci potrei riuscire. Sono veramente in difficoltà e penso che potrebbe essere utile a molti.  Aspetto una risposta, grazie.” 

Una possibilità ancora da studiare

La possibilità di una possibile rottamazione quater o un condono tombale che risolveva i debiti dei contribuenti nei confronti del Fisco, più volte proposta era stata accantonata dal governo. Da qualche giorno si legge su vari quotidiani la possibilità che il governo prenda in considerazione la possibilità di una rottamazione quater. In effetti, al momento non c’è nulla di concreto, ma non è da escludere che venga riconsiderata la possibilità di una pace fiscale più ampia che includa anche le rateizzazioni in atto.


Leggi anche: Condono tombale: allo studio una nuova rottamazione cartelle esattoriali?

Un maggiore dilazione nei pagamenti  con il pagamento del debito senza sanzioni e interessi. 

Se questa misura andrà inserita nella Legge di Bilancio, dovrà in qualche modo considerare anche le definizione agevolate già in atto. 

Al momento il governo ha provveduto a prorogare le scadenze della rottamazione ter e saldo stralcio al 10 dicembre, questa data comprende tutte le rate non pagate nel 2020. 

L’idea di una pace fiscale allargata con una nuova rottamazione cartelle esattoriale è stata più volte lanciata dal leader della lega Matteo Salvini. 

Al momento nessuna notizia certa, bisogna attendere per capire se l’ipotesi di una nuova rottamazione sarà considerata un’operazione possibile.