Il Fisco controlla i nostri conti: elenco delle spese più controllate

-
22/08/2020

Il Fisco controlla i nostri conti, ecco un elenco delle spese più controllate, quello che scoprirete sa dell’assurdo.

Il Fisco controlla i nostri conti: elenco delle spese più controllate

Il Fisco controlla i nostri conti per scovare gli evasori fiscali. Le spese controllate vanno dai prodotti alimentari, ai giochi e il parrucchiere. Una lente che ci segue dappertutto. Insomma, nulla sfugge al fisco e sanzioni pensanti ai trasgressori.

Il Fisco controlla i nostri conti

I controlli sempre più incensanti con sistema di alta tecnologia con incrocio di dati permettono all’Agenzia delle Entrate di spiarci dovunque siamo. Tra i sistemi in adozione negli ultimi anni, compaiono il: Redditometro, spesometro, risparmiometro. L’Agenzia con questi sistemi a controlli incrociati è in grado di sapere oppure presupporre la situazione economica del contribuente, e nessuno scappa o almeno ci prova a farlo, ma come dice un vecchio detto “prima poi i nodi vengono al pettine”.

L’incrocio tra l’Agenzia delle Entrate e le banche dati: Anagrafe dei conti corrente e tributaria, permettono di reperire ogni informazione possibile. 

Ma quali spese controlla principalmente il Fisco?

Esiste un elenco di spese soggette al controllo del Fisco, formalizzato nel DM numero 223 del 25 settembre 2015. Analizziamo quali sono i beni soggetti al controllo in base alle disposizioni contenute nel DM in base alle categorie di spesa. 

Consumi: calzature, abbigliamento, generi alimentari, bevande, altro;

Abitazione: canone di locazione,  mutuo, leasing immobiliare, spese di condominio, spese acqua, compensi agenti immobiliari, manutenzione ordinaria immobile. 


Leggi anche: Cassa integrazione COVID Ristori Bis: come funziona la proroga e quanto dura, ecco le prime istruzioni Inps

Sul canone di locazione, la giurisprudenza è intervenuta di recente, ecco il caso: Canone di affitto troppo alto fa scattare i controlli del Fisco

Bollette Energia e combustibile: riscaldamento centralizzato, energia elettrica e gas.

Servizi per la casa: biancheria, pentole, detersivi, riparazione, collaboratori domestici. 

Spese mediche: visite specialistiche e medicinali

Trasporti e viaggi: assicurazione auto, bollo auto, manutenzione auto ordinaria e straordinaria, assicurazioni camper, minicar, caravan, moto. Trasporto mezzi pubblici, canone leasing per noleggio auto o moto. 

Comunicazioni: bollette telefoniche, canone internet o apparecchi di telefonia.

Istruzione: tutte le spese di iscrizione, rette mensili, libri scolastici, ecc. 

Cultura, tempo libero e giochi: giornali, libri non scolastici, riviste, dischi, abbonamenti sky, internet, radio, pay-tv.

Lotto e lotteria, attività sportive, abbonamenti eventi culturali e sportivi, giochi online, animali domestici, centri benessere, prodotti per la cura della persona, assegni corrisposti al coniuge, borse, ecc. 

Insomma, non c’è niente che il Fisco non controlla, ci spia a 360 gradi.