Legge 104: spese deducibili e detraibile per il familiare, i chiarimenti

-
11/06/2020

Il disabile con legge 104 e non autosufficiente ha diritto alle detrazioni e deduzioni da inserire nel modello 730 o Redditi: ecco alcuni chiarimenti.

Legge 104: spese deducibili e detraibile per il familiare, i chiarimenti

Legge 104 e spese deducibili e detraibili nella dichiarazione dei redditi (730 o Redditi), quali sono e come districarsi nella burocrazia fiscale per non sbagliare? Ecco alcuni chiarimenti utili su quali spese è possibile detrarre. Un lettore ci ha posto un quesito molto articolato che racchiude tre tematiche diverse sempre inerenti alle spese sostenute per persone disabili con legge 104. Analizziamo il quesito e la normativa fiscale, per altre novità sempre in ambito di detrazioni fiscali è possibile consultare la nostra rubrica: Fisco.

Legge 104: spese deducibili e detraibili 

Buon pomeriggio,
ho un figlio con handicap cognitivo entità severa e purtroppo è anche un bambino con salute cagionevole quindi spendo tanto durante l’anno purtroppo tra assistenza, terapie e farmaci.
Cortesemente avrei bisogno di sapere in questo caso specifico quali spese sono deducibili e quali detraibili.

Inoltre sono supportata da una persona che gli fa da assistente ed ha la partita IVA come assistente a persone con handicap e anziani: questa spesa come la devo considerare?
Il bambino sta facendo un percorso con metodo ABA ma la persona che lo segue non è una “figura medico/terapista” ma assistente (come sopra): in questo caso come devo considerare la spesa?

Chiedo gentilmente di essere chiari perché purtroppo ho cercato informazioni ma nel caso di soggetto con handicap non sono molto lineari.
Grazie mille per la consulenza.
Cordiali saluti


Leggi anche: Spid, l’Agenzia delle Entrate rottama le password dall1/10

Maria 

Carissima Maria, 

mi rendo conto delle difficoltà, purtroppo il nostro sistema fiscale è davvero complesso e confonde gli aventi diritto, il più delle volte non si detraggono le spese perchè non si conosce la possibilità di farlo. In riferimento alle spese che  detraibili e deducibili per i disabili  è  possibile detrarre le spese mediche sanitarie tramite una detrazione spettante ai fini Irpef del 19%. Si può portare  in detrazione dall’imposta da pagare, la parte eccedente la franchigia di euro 129,11 delle spese sanitarie sostenute (per  esempio:  prestazioni chirurgiche e specialistiche, analisi cliniche,). La detrazione può essere fruita dal disabile o dal familiare del quale il disabile è a carico fiscalmente.

Ci sono alcune spese che sono deducibili integralmente, ho redatto una guida in base alle disposizioni dell’Agenzia delle Entrate, la trova qui: Spese mediche con legge 104, detraibili integralmente nel 730/2020

Spese sostenute per l’assistenza del disabile

In riferimento alle spese sostenute per l’assistente con partita IVA, la normativa precisa che si possono detrarre le spese ai fini Irpef le spese sostenute per l’assistenza alla persona disabile non autosufficiente, cioè colui che non riesce a compiere atti di vita quotidiana e ha bisogno di un’assistenza continua.

La detrazione spetta per una spesa massima di  2.100 euro. Il pagamento di queste spese non posso essere pagate in contanti. Dal 1° gennaio  sono detraibili solo le spese il cui pagamento è avvenuto con mezzi tracciabili (bonifici, carte di credito, assegni bancari o postali, ecc.).

Ho redatto questa guida in cui ho inserito tutti i casi, anche quelli particolari in cui è possibile detrarre la spesa: Detrazione spese sostenute per persona disabile non autosufficiente nel 730


Potrebbe interessarti: Regime forfettario 2022: cosa cambia, obbligatoria la fattura elettronica

Percorso ABA

In riferimento al percorso ABA, l’articolo 3 del decreto ministeriale 29 marzo 2001, individua le professioni sanitarie riabilitative: fisoterapista, podologo, logopedista, ortottista – assistente di oftalmologia, terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva, tecnico della riabilitazione psichiatrica, ecc.

La detrazione è possibile a patto che la prestazione sia prescritta da un medico. In linea  generale, tutte le prestazioni sanitarie rese da tale figura professionale di abilitato in materia sanitaria, rientrano tra le prestazioni sanitarie detraibili, se prescritte da un medico… (circolare n. 39/2010).

Nel suo caso se la prestazione non è effettuata da un professionista abilitato in materia sanitaria, non può inserirle nella dichiarazione dei redditi annuali.