Modello 730 2020: tutte le ultime novità e i vantaggi

-
02/05/2020

Modello 730 2020 con tantissime novità e semplificazioni: con famiglie e figli; detrazione su spese sostenute e infine nuove scadenze da rispettare.

Modello 730 2020: tutte le ultime novità e i vantaggi

Il modello 730 2020 riferito ai redditi dell’anno 2019 è stato pubblicato ufficialmente lo scorso gennaio sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Il nuovo modello 730 2020 contiene tantissime novità e semplificazione, conveniente sia per i lavoratori dipendenti che i pensionati senza oneri e costi. Le novità introdotte quest’anno riguardano le famiglie con figli a carico, le spese di istruzioni, iniziative settore green per la casa, e tantissime tutele e benefici: analizziamo del dettaglio tutte le news del momento.

Modello 730 2020: compilazione alla portata di tutti

Il modello 730 2020 come abbiamo accennato riguarda i redditi percepite nel 2019 e nell’arco degli anni ha subito tantissime semplificazioni. La dichiarazione annuale può essere compilata direttamente dal contribuente con un semplice click. L’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile il modello 730 precompilato che già contiene moltissimi dati e questo semplifica di molto la compilazione sia da parte del contribuente autodidatta sia per i professionisti del settore.

Perchè conviene?

Per tutti i lavoratori o pensionati che devono ricevere un rimborso dalla dichiarazione dei redditi, compilando il modello 730 ricevono il rimborso fiscale risultante dalla dichiarazione direttamente nella busta paga di luglio è sarà erogato anticipatamente dal datore di lavoro; per i pensionati il rimborso arriverà unitamente alla pensione di luglio/settembre del 2020.


Leggi anche: Cu 2020 e 770 2020: nove indicazioni con conguaglio e novità, disponibili le bozze

Il modello 730 2020 è conveniente anche nel caso di pagamento di imposte, perché anche in questo caso vengono trattenuti gli importi dalla busta paga o cedolino pensione, in base alle rate indicate nella dichiarazione 730.

Modello 730 2020: tutte le novità rispetto al 2019

Le novità riguardano l’abbandono definitivo del modello cartaceo in quanto, le istruzioni e il modello saranno disponibili solo online, attraverso il sito dell’Agenzia delle Entrate. Inoltre, per i contribuenti che vorranno operare interventi di bonifica ambientale, come ad esempio la rimozione dell’amianto negli edifici, ristrutturare aree verdi, ristrutturare aree colpite da dissesto idrogeologico, tutte queste misure potranno beneficiare di un credito d’imposta del 65% delle spese effettuata. Il credito corrisponde in uno sconto sulle tasse da pagare riconosciuto nei limiti del 20% del reddito imponibile, suddiviso in tre quote annuali di uguale importo.

Agevolazioni acquisto veicoli elettrici

La novità di quest’anno prevede anche agevolazioni nell’acquisto di veicoli elettrici, per i contribuenti o condomini che installeranno colonnine per la ricarica delle auto elettriche, potranno detrarre il 50% delle spese sostenute per un tetto massimo di 3.000 euro lordi. Questa detrazione sarà disponibile per tutte le spese sostenute dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021; l’importo sarà suddiviso in quote costanti in tre annualità.

Maggior detrazioni per i dipendenti delle Forze di polizia e Forze armate

Un occhio di riguardo in riferimento alle novità sulle detrazioni ha investito le Forze di polizia e alle Forze armate: i dipendenti con un reddito complessivo che non sia mai stato superiore ai 28.000 euro, hanno diritto a una riduzione dell’imposta sul reddito delle persone fisiche e delle addizionali regionali e comunali.


Potrebbe interessarti: Modello 730/2020: disponibile online il nuovo modello per la dichiarazione dei redditi

Detrazione contributi per riscatto della laurea in 5 anni

Inoltre, sono previste detrazioni del 50% sulle spese per il riscatto degli anni non coperti da contribuzione, ripartite in 5 quote annuali con uguale importo.

Cambiano le donazioni liberali

Cambiamenti anche per le donazioni liberali verso enti gestori o proprietari di impianti sportivi pubblici: potranno beneficiare di un credito d’imposta pari al 65% per un massimo del 20% del proprio reddito imponibile, suddiviso in quote costanti in tre annualità.

Novità modello 730 2020: la famiglia e figli al centro delle detrazioni

La novità tanto attesa che è stata inserita nel nuovo modello 730 2020 riguarda le famiglie con un reddito complessivo dei figli per essere considerati a carico, fino ai 24 anni d’età, che viene elevato a 4000 euro: più di 1.000 euro in più rispetto allo scorso anno.

Aumenta anche il limite massimo delle detrazioni per le spese d’istruzione, pari a 800 euro.

Modello 730 2020: familiare deceduto

Dal 2020 inoltre, gli eredi delle persone decedute nel 2019 o prima del 23 luglio 2020, potranno utilizzare il modello 730 per la dichiarazione dei redditi del deceduto che avrebbe avuto i requisiti per tale modello. Ultima data utile per presentare il modello semplificato se il soggetto non era obbligato alla presentazione della dichiarazione redditi PF perché titolare di partita Iva.

In questo caso ultimo caso, l’erede dovrà compilare il modello Redditi PF, come anche nel caso dei decessi dopo il 23 luglio 2020.

Nel caso di pagamento a debito, la convenienza alla presentazione del modello 730 si verifica sono se il contribuente è deceduto dopo il 28 febbraio 2020, perché solo in questo caso il pagamento slitta al 30 dicembre 2020 invece del 30 giugno 2020.

Novità per la residenza del contribuente

Tra le tante novità nel modello 730 2020 la più significativa riguarda la residenza dei contribuenti: il reddito da lavoratore dipendente o simile di chi ha trasferito la sua residenza in Italia dal 30 aprile 2019, concorrerà per il 30% alla formazione del reddito complessivo, per il 10% se ci si è trasferiti al sud o nelle isole. 

Se si è atleti professionisti la percentuale è del 50%, ma va versato un contributo pari allo 0,5% della base imponibile.

Inoltre, sono stati creati due nuovi codici tributo per permettere ai residenti di Campione d’Italia di beneficiare delle agevolazioni fiscali a loro destinate.

Infine, per i residenti sloveni in Friuli Venezia Giulia non sarà più necessaria la traduzione degli attestati delle spese mediche in lingua slovena

Modello 730/2020: nuove scadenze di presentazione all’AdE

Le scadenze originali sono rimaste invariate: la presentazione del modello 730/2020 dovrà avvenire entro il 7 luglio 2020 tramite sostituto d’imposta ed entro il 23 luglio 2020 tramite CAF. Il modello 730/2020 sarà disponibile dal 15 aprile 2020.

Purtroppo, con l’emergenza sanitaria economica da Covid-19, sia i CAF o i professionisti sono operativi a distanza, il mandato al CAF viene presentato attraverso mail come stabilito dalla nuova normativa vigente. Ciò significa che il contribuente, può in ogni caso, presentare il modello 730 rispettando la giusta tempistica in base alle seguenti scadenze, che sono variate nel modo seguente: 

– in data 5 maggio l’Agenzia delle Entrare rende disponibile il modello 730 precompilato;

– entro il 31 maggio 2020 i Caf o i professionisti possono iniziare a comunicare la dichiarazione;

– in data 29 giugno 2020 per le dichiarazioni esibite dal 1° fino al 20 giugno;

– entro il 23 luglio 2020, per i redditi presentate dal 21 giugno 2020 fino al 15 luglio 2020;

– in data 15 settembre 2020, per le dichiarazioni esibite dal 16 luglio fino al 31 agosto;

– entro il 30 settembre 2020, per i redditi presentati dal 1° al 30 settembre.