Formula 1: Leclerc commette gli stessi errori di Verstappen secondo Ecclestone

Secondo Bernie Ecclestone Leclerc ha vinto solo 2 volte in Formula 1 nel 2019 a causa degli stessi errori che Verstappen fece al suo debutto

Charles Leclerc starebbe commettendogli stessi errori che Max Verstappen ha fatto all’inizio della sua carriera in Formula 1, secondo Bernie Ecclestone. Indipendentemente da ciò, Ecclestone afferma che Leclerc e Vettel sono i piloti più forti nella griglia di Formula 1 in questo momento. Quest’anno Leclerc ha conquistato sette pole position, un conteggio che non può essere superato con solo tre gare rimaste nella stagione.

Bernie Ecclestone spiega il motivo per cui Charles Leclerc ha vinto solo 2 volte nel 2019

Tuttavia, il Monegasco ha solo vittorie in Belgio e in Italia da mostrare per la sua bella stagione d’esordio con la Ferrari , qualcosa che secondo Ecclestone deriva dalla sua inesperienza ai massimi livelli. “Il ragazzo è bravo, ma sta ancora facendo troppi errori in Ferrari. Proprio come ha fatto Verstappen all’inizio della sua carriera in Formula 1″, ha detto Ecclestone a Blick. “Solo quando ti rilassi in auto puoi combattere per i titoli mondiali.

“Come il mio amico Sebastian Vettel. Va bene, ha finito male alcune gare quest’anno, ma per fortuna ha recuperato.” La Ferrari ha preso la pole in ogni gara dalla pausa estiva di questa stagione, ma gli ultimi tre Gran Premi di Formula 1 hanno visto la Mercedes vincere in gara con tattiche rischiose ed errori in pista delle macchine rosse.

Con la Ferrari SF90 ormai una rivale davvero competitiva per la W10 della Mercedes, Ecclestone afferma che simili errori non saranno tollerati l’anno prossimo. “La Ferrari ha la coppia di piloti più forte nel 2020”, ha detto. “Ma devi essere in grado di esibirti ai massimi livelli. Soprattutto quando l’auto migliore arriva finalmente da Maranello.”

Ti potrebbe interessare: Formula 1, Lewis Hamilton: “Mercedes non ha punti deboli a differenza della Ferrari”


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube