Formula 1: Mercedes temeva che Hamilton e Bottas non finissero la gara

Il direttore del team Mercedes Formula 1 Toto Wolff temeva che né Lewis Hamilton né Valtteri Bottas avrebbero finito il Gran Premio d’Austria

Il direttore del team Mercedes Formula 1 Toto Wolff temeva che né Lewis Hamilton né Valtteri Bottas avrebbero finito il Gran Premio d’Austria. Le frecce d’argento hanno sofferto di problemi al sensore del cambio per gran parte della gara sul Red Bull Ring, con entrambe le macchine che preferivano non andare sui cordoli per paura che le vibrazioni potessero causare ulteriori problemi. Con la bandiera a scacchi, Bottas è stato in grado di ottenere l’ottava vittoria della sua carriera in F1, con Hamilton quarto dopo aver incassato una penalità di cinque secondi per aver causato una collisione con la Red Bull di Alex Albon.

Il direttore del team Mercedes Formula 1 Toto Wolff temeva che né Lewis Hamilton né Valtteri Bottas avrebbero finito il GP d’Austria

Parlando con i media dopo la gara, il numero uno di Mercedes ha sottolineato di non essere sicuro che le sue auto sarebbero state in grado di finire la gara poiché sono state costrette a gestire il problema fin dall’inizio. “La situazione era piuttosto grave fin dall’inizio”, ha dichiarato Wolff. “È iniziato con problemi sulla macchina di Valtteri, poi è successo anche con la macchina di Lewis.  Sappiamo che si trattava di un problema in qualche modo collegato alle vibrazioni e all’agitazione della macchina, motivo per cui abbiamo consigliato loro di tenersi lontano dai cordoli.”

“È sempre più facile quando sei dietro. Con il senno di poi, sarebbe stato meglio fermare entrambe le auto e dotarle di gomme morbide, ma dopo la gara, è sempre più facile dire queste cose. Quando gli è stato chiesto se pensava che sarebbe stata trovata una soluzione in tempo per la seconda gara del prossimo weekend sul circuito, un Wolff fiducioso ha aggiunto: “Abbiamo un grande gruppo intorno a noi. Questa squadra risolverà questo problema prima della prossima settimana”.

Ti potrebbe interessare: Formula 1: ecco cosa è stata la prima cosa che Toto Wolff ha fatto quando è arrivato alla Mercedes


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp