Formula 1: primo pilota positivo al coronavirus

Sergio Perez primo pilota positivo al coronavirus salterà il Gran Premio di Gran Bretagna

Sergio Perez è risultato positivo in un test di coronavirus il giorno prima dell’inizio delle prove del Gran Premio di Formula 1 di Gran Bretagna. Il pilota del team Racing Point inizialmente aveva registrato un test inconcludente per Covid-19 , con la FIA che confermava che Perez sarebbe stato messo in isolamento. Il trentenne, attualmente sesto nella classifica 2020 dopo tre gare, ha poi avuto un nuovo test che è risultato positivo, il che significa che non parteciperà al GP di Gran Bretagna questo fine settimana – che prevede ancora di andare avanti.

Sergio Perez primo pilota positivo al coronavirus salterà il Gran Premio di Gran Bretagna

Una dichiarazione del team Racing Point recita: “Sergio è fisicamente in forma e di buon umore, ma continuerà ad autoisolarsi sotto le linee guida delle autorità sanitarie pubbliche competenti, con la sicurezza come massima priorità per la squadra e lo sport. La FIA ha dichiarato che è stata intrapresa una “iniziativa completa di tracciabilità e rintracciabilità“, mentre il “contenimento rapido” significa che il caso non avrà alcun impatto sulle gare del fine settimana a Silverstone. “Perez è entrato in quarantena in conformità con le istruzioni delle autorità sanitarie pubbliche competenti e continuerà a seguire la procedura stabilita da tali autorità.

Un portavoce del team Racing Point di Silverstone ha dichiarato che Perez, che non era sul circuito, non era tornato in Messico dall’ultima volta che ha corso in Ungheria il 19 luglio. I piloti di Formula 1 e il personale della squadra sono ammessi nel paddock solo dopo aver restituito un test negativo, con il regime di test dello sport che ha finora restituito tre risultati positivi: si ritiene che Perez sia il primo pilota. Dopo due gare in Austria e una in Ungheria, i prossimi due impegni per il calendario di F1 sono entrambi a Silverstone.

Ti potrebbe interessare: Ferrari propone i team clienti come in MotoGP ma la Formula 1 dice no

 

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp