Formula 1: Racing Point diventerà il team Aston Martin nel 2021

Racing Point diventerà il team Aston Martin Formula 1 dal 2021 in seguito all’acquisizione di una quota del 20% in Aston Martin da parte di Lawrence Stroll

Racing Point F1 di Lawrence Stroll diventerà il team Aston Martin Formula 1 dal 2021 in seguito all’acquisizione del miliardario canadese di una quota vicina al 20% della casa automobilistica di lusso. Venerdì è stato annunciato che Stroll e un consorzio di investitori investiranno circa 182 milioni di sterline in Aston Martin e contribuiranno a rilanciare le fortune del produttore il cui prezzo delle azioni e i profitti sono precipitati da quando la società ha fluttuato nell’ottobre 2018.

Complessivamente, Aston Martin raccoglierà un totale di 500 milioni di sterline dai suoi azionisti e consorzi di investitori. Stroll entrerà inoltre a far parte del consiglio di amministrazione dell’azienda come presidente esecutivo. Andy Palmer, Amministratore delegato di Aston Martin, ha dichiarato che Stroll, che ha fatto fortuna nel settore della moda con marchi come Tommy Hilfiger e Michael Kors, porterà numerosi vantaggi alla casa automobilistica.

“Porta con sé le sue esperienze e l’accesso al suo team di Formula 1”, ha detto Palmer a Reuters. “Negli ultimi anni abbiamo parlato molto di voler essere chiaramente radicati nel lusso e ovviamente il signor Stroll conosce molto del lusso”. Come sottoprodotto dell’investimento di Stroll in Aston, la società terminerà la sua attuale collaborazione con Red Bull Racing alla fine della stagione 2020 di Formula 1 e cambierà nome diventando il team di Aston Martin.

Il leggendario produttore ha anche concordato un accordo di sponsorizzazione commerciale di cinque anni con Racing Point. A seguito dell’annuncio di oggi, Red Bull Racing ha dichiarato di aver accettato “di liberare Aston Martin dalla sua clausola di esclusività in Formula 1 che a sua volta le ha permesso di generare gli investimenti necessari necessari per il finanziamento e il perseguimento di opportunità alternative all’interno dello sport”. Inoltre, Red Bull Advanced Technologies continuerà a collaborare con Aston Martin al fine di consegnare l’hypercar Valkyrie, con la consegna delle prime auto alla fine dell’anno.

Ti potrebbe interessare: Formula 1: ecco cosa è stata la prima cosa che Toto Wolff ha fatto quando è arrivato alla Mercedes


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp