Francia: il Tribunale dà ragione ai sindaci antipesticidi, è la prima volta

Per la prima volta in Francia il tribunale ha dato ragione a due sindaci antipesticidi.

Per la prima volta, un Tribunale francese convalida lo stop ai pesticidi emesso da due Comuni, esattamente sono state convalidate le ordinanze di Gennevilliers e Sceaux. In questa prima audizione i due sindaci si difendevano dagli attacchi e dal ricorso della prefettura spiegando che i provvedimenti erano stati presi per il bene della popolazione, e i giudici gli avevano dato ragione.

Decisione storica presa per la prima volta in Francia

Fino ad ora tutti i Comuni avevano adottato misure molto simili ma si erano visti annullare i loro decreti e alla fine di ottobre il Tribunale aveva stabilito che il divieto dei prodotti fitosanitari non era certo responsabilità di un sindaco.

L’avvocato dei due Comuni interessati in un’intervista ha esternato tutta la sua felicità e soddisfazione al primo caso di vittoria di questo tipo, il Tribunale con questa sentenza ha conferito ai sindaci la giurisdizione per agire e vietare i pesticidi nel proprio comune, e considera nel merito, che se la pericolosità dei prodotti è sufficientemente accertata, il sindaco può decidere cosa fare e non fare, di conseguenza dettare le regole.

I sindaci in quel caso hanno avuto il diritto di ritenere che gli abitanti fossero esposti a un grave pericolo e per questo, l’emanazione delle misure sono ampiamente giustificate.

France info è partner della consultazione “Lavoriamo insieme per l’ambiente” ed è pronta ad accogliere tutti quelli che vogliono partecipare inviando tutte le loro idee e votare gli altri partecipanti nel modulo sottostante.

La pasta zero pesticidi è made in Irpinia: è del pastificio De Matteis


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube