Fusilli con spezzatino di tacchino con piselli, piatto unico

I fusilli con spezzatino di tacchino e piselli, una preparazione unica, per un primo e secondo piatto, un’idea semplice e diversa di consumare il tacchino

Fusilli con spezzatino di tacchino e piselli; un piatto che oltre a essere saporito, è facile da fare. Lo spezzatino di tacchino con piselli è una preparazione, classica e genuina, nonché si porta in tavola sia primo che secondo piatto. La carne di tacchino inoltre si presta in molte preparazioni culinarie; tipo questa che mi accingo a raccontare. Poi rientra nella categoria di alimenti fondamentali, poiché fonte di vitamine, sali minerali e proteine; è in pratica carne bianca. Per la preparazione dei fusilli con spezzatino di tacchino; occorre un trito di carota e cipolla, rosolati poi con piccoli pezzi di carne, portati a cottura con piselli e pomodori pelati. Si può definire un piatto semplice ma anche un’idea diversa di consumare il tacchino, beh, è ora di andare alla ricetta, seguitemi e vediamo cosa serve.

Fusilli con spezzatino di tacchino e piselli

Ingredienti per 6 persone

Tacchino petto 500 gr

Pomodoro polpa oppure pelati 300 gr

Carota 1

Cipolla 1

Piselli 300 gr

Sale q.b

Pepe q.b

Olio extravergine q.b

Vino bianco mezzo bicchiere

Preparazione, fusilli con spezzatino di tacchino e piselli

Iniziare con tritare la cipolla e la carota in un mixer, mettere in padella con l’olio e far rosolare. Aggiungere la carne di tacchino  che precedentemente, abbiamo tagliato in cubetti e sciacquato. Rosolare bene da tutti i lati e poi unire il vino, facendolo sfumare, dopodiché aggiungere i piselli e dopo pochi minuti anche i pelati. Salare a piacere, coprire con coperchio e far cuocere per circa mezz’ora, se occorre annettere un po’ d’acqua. preparazione spezzatino di tacchino con piselli

Al momento di condire la pasta, scolarla al dente e aggiungerla nel tegame con lo spezzatino pronto. Tenere da parte un po’ d’acqua di cottura, che serve per amalgamare il tutto, pepare a piacere, servire e gustare. Leggi anche: Pasta alla genovese, ricetta tradizionale napoletana


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Imma Castaldo

Cucinare e impastare è la mia più grande passione che coltivo da quando ero ragazza, ricordo ancora la mia prima pasta e fagioli all'età di 13 anni. Ma la dote più innata sono i dolci, non smetterei mai di farli ma anche di mangiarli, sono molto golosa soprattutto di cose buone. Mi piace imparare e sperimentare cose nuove uso molto il lievito madre per i lievitati e di conseguenza lunghe lievitazione. Avendo anche 3 ragazzi devo sempre inventarmi qualcosa per accontentarli: dai primi piatti alla pizza; dai secondi  al fast food.