Gambe, caviglie e piedi gonfi: sintomi da non sottovalutare, potrebbe essere il cuore

Un problema molto frequente sono le caviglie, le gambe e i piedi gonfi, specialmente in età avanzata. I sintomi non sono da sottovalutare, ecco perchè.

Un problema molto frequente sono le caviglie, le gambe e i piedi gonfi, specialmente in età avanzata, nelle persone in soprappeso, durante una gravidanza e chi ha problemi e patologie venose. Di norma tale problema è rappresentato dalla ritenzione idrica, un accumulo di liquido. 

Le cause delle caviglie gonfie sono varie e non sono da sottovalutare. Di norma si dice è il caldo che fa gonfiare, ma non è così e bisogna fare attenzione a questi sintomi perché potrebbero nascondere patologie molto serie. Andiamo ad analizzare quali patologie sono collegati a questi sintomi e quali sono gli accertamenti da fare.

Gambe, caviglie e piedi gonfi: le cause

Se l’accumulo di liquidi come sopra riportato può essere dovuto a vari fattori, ad esempio ad un’immobilità prolungata, all’assunzione di farmaci, problemi di salute collegati allo scompenso cardiaco, insufficienza renale o epatica, scompenso cardiaco, ecc.

In generale un gonfiore che interessa entrambe le caviglie, crea il sospetto che si possa essere la presenza di un problema sistemico in conseguenza di un aumento della pressione e a livello dei capillari o ad una diminuzione della pressione oncotica (si tratta di una pressione generata dalle proteine presenti nel plasma sanguigno).

Inoltre, il gonfiore ad entrambe le caviglie, può essere associato ad un’insufficienza venosa bilaterale cronica, oppure potrebbe essere una conseguenza dell’infiammazione delle articolazioni.

Sintomi e patologie 

Un gonfiore ad una sola caviglia può essere associato ad una patologia o trauma, ad esempio una patologia vascolare o una malattia delle articolazioni. Lo spettro è ampio, analizziamo quali sono le patologie associate al gonfiore di gambe, caviglie e piedi:

  • Cirrosi biliare primitiva
  • Insufficienza renale
  • Embolia Infarto miocardico
  •  Linfedema
  • Insufficienza venosa
  • Pre-eclampsia
  • Malattie reumatiche
  •  Tromboflebite
  • Scompenso cardiaco
  • Trombosi venosa profonda

Questo è solo un elenco delle possibili cause, per una diagnosi corretta è bene consultare il proprio medico di fiducia in presenza di tali sintomi.

Esami per una diagnosi

Come sopra menzionato, sono tante le cause derivanti dai sintomi di gambe, caviglie e piedi gonfi.

Se si gonfiano entrambe le gambe, è probabile che si tratta di un problema centrale, e quantomeno va escluso che dipenda da un problema circolatorio, cioè dal cuore e dal rene. È consigliabile eseguire un’ecografia e un elettrocardiogramma, gli esami del sangue da eseguire sono quelle per il rilevamento della funzionalità renale.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Angelina Tortora

Proprietaria, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”