Domenica delle Palme: il menù completo dall’antipasto al dolce

-
03/04/2020

Domenica delle Palme, il menù completo dall’antipasto al dolce, fatto di preparazioni, semplici, facili e inoltre gustose.

Domenica delle Palme: il menù completo dall’antipasto al dolce

Domenica delle Palme, un menù di portate di pesce. Preparazioni semplici inoltre buone e gustose. Questa domenica ricorre la festa che precede la Pasqua; infatti senza neanche rendercene conto è arrivato il periodo pasquale. In tempo di quarantena in cui tutti i giorni sono uguali; dove per noi, non c’è più il lunedì, il sabato e la domenica, quando pensi che il tempo si sia fermato; e invece no, passa inesorabilmente e velocemente, ci riporta a festeggiare la Pasqua; festa di resurrezione e di pace.

Un menù d’ingredienti genuini e di ricette facili. Per aprire il pranzo, un antipasto semplice e sfizioso: le polpettine di merluzzo. Come primo piatto; i paccheri con seppie e piselli, un incontro tra tradizione e genuinità. A seguire, pesce spada al cartoccio con patate; un secondo semplice e veloce da fare. Per finire il dolce con due proposte, le graffette alla zucca, soffici e golose, oppure la crostata di mele, se ne avete da consumare come me; è proprio il classico dessert di fine pasto.

MENÙ: DOMENICA DELLE PALME

ANTIPASTO: POLPETTINE DI MERLUZZO

Polpettine di merluzzo, buone, semplici inoltre sfiziose da portare in tavola. Un’idea diversa di preparare il pesce e soprattutto di farlo mangiare ai ragazzi, che non sempre amano questo tipo di pesce. Facili da fare, si fanno in fretta e non solo, spariscono allo stesso modo, basti pensare che a stento ne ho assaggiata una. Le polpettine di merluzzo, possono essere servite come secondo piatto, ma anche come antipasto, per un pranzo speciale o quello della domenica. Vediamo come si fanno. QUI RICETTA


Leggi anche: Whatsapp dal 2021 smetterà di funzionare su questi cellulari

polpettine di merluzzo

PRIMO PIATTO: PACCHERI CON SEPPIE E PISELLI

Paccheri con seppie e piselli, un primo piatto completo tradizionale e genuino. Pochi ingredienti e semplici passaggi per gustare uno dei piatti più amati e classici della cucina napoletana. Un abbinamento fantastico e perfetto tra pesce e orto, inoltre colorato rispecchia la primavera. Ecco la ricetta e vediamo come si preparano; i paccheri con seppie e piselli. QUI RICETTA

paccheri con seppie e piselli

SECONDO PIATTO: PESCE SPADA AL CARTOCCIO

Il pesce spada è un pesce di grandi dimensioni, viene pescato nei mari della Sicilia e della Calabria; la sua carne è buona, morbida e leggera priva di grasso. Lo si può trovare sia al banco del pesce fresco che congelato. Si prepara in diversi modi, buono alla piastra condito con olio e aromi, si può gustare anche alla siciliana o alla pizzaiola, le ricette sono tante. Fatto al cartoccio con le patate e aromi è veramente delizioso, è semplice da fare si prepara in un attimo anche la cottura è veloce bastano circa 20 minuti in padella o in forno. Vediamo cosa occorre e come prepararlo. QUI RICETTA

pesce spada

DOLCE: GRAFFETTE ALLA ZUCCA

Graffette dolci alla zucca, un dolce fritto ma leggero e molto gustoso, in quanto arricchite di gocce di cioccolato. L’impasto è semplice da fare e richiede poche attenzioni. La zucca, poi, è adatta a tutte le preparazioni, soprattutto in questa, infatti rende le nostre graffette molto soffici. QUI RICETTA


Potrebbe interessarti: Canone Rai: come ottenere il rimborso procedura e modulo

graffette soffici alla zucca

DOLCE: CROSTATA DI MELE

La torta di mele è uno dei dolci più classici e molto amato, soprattutto da chi preferisce questo tipo di dessert, preparato in tutto il mondo. Esistono varie versioni per preparare una buona torta di mele. Infatti si può gustare sia come crostata o anche in pasta soffice o strudel. La versione che mi accingo a raccontare è fatta da un guscio di pasta frolla e da un ripieno di mele cotte con la cannella; che mi ricorda tanto la mia giovinezza. Infatti questa torta la preparavo spesso da ragazza, più la facevo e più me ne innamoravo, presa dai quei libricini che uscivano dalle riviste. Quelli che raccontavano la storia di “Mariarosa e suoi dolci”. QUI RICETTA

crostata di mele