krapfen farciti a forma di cuore, impasto soffice e facile

-
12/02/2020

Krapfen farciti a forma di cuore, un’idea ghiotta da preparare per la colazione del 14; giorno di San Valentino, una sorpresa per deliziare figli e marito

krapfen farciti a forma di cuore, impasto soffice e facile

Krapfen farciti a forma di cuore, un’idea golosa da preparare, perché no! Magari per la colazione di San Valentino come sorpresa per la vostra metà. Facendogli trovare al risveglio questi krapfen, in formato cuore. Un impasto oltre essere soffice è anche facile, poi la forma è nata per caso ispirata dal fatto che tra pochi giorni; in pratica è la festa degli innamorati. Anche se con questi dolci non farete contenti solo il vostro lui, ma pure il resto della famiglia. Bene se volete replicarli, seguitemi che vi racconto come si fanno.

Krapfen farciti a forma di cuore

Ingredienti

Farina manitoba 250 gr

Farina tipo 0 250 gr

Lievito secco 7 gr

Latte a temperatura ambiente 250 gr

Burro a temperatura ambiente 80 gr

Zucchero 100 gr

Miele 1 cucchiaino (8 gr)

Uova intere 2 + 1 per spennellare

Sale 1 gr

Lime (usato da me) o limone scorza grattugiata

Latte in polvere 5 gr

Vaniglia estratto 1 cucchiaino

Marmellata o crema di nocciola per il ripieno

Preparazione  krapfen

In una ciotola, versare le due farine e poi il lievito secco, mescolare bene. Dunque io questa volta ho lavorato a mano, ma volendo va bene la planetaria.ingredienti per i kraphenQuindi al centro della farina, fare un incavo e versare le uova, lo zucchero, il miele e anche la buccia del lime, iniziare a lavorare con la forchetta, poi pian piano annettere il latte. Lavorare fino a ottenere un impasto omogeneo, dopodiché aggiungere il latte in polvere, e poi un po’ alla volta il burro ammorbidito magari in tre volte, facendo sempre assorbire prima il precedente.impasto kraphen Quando il burro è bene assorbito unire la vaniglia e per ultimo il sale. Rovesciare tutto il composto sulla spianatoia e lavorare energicamente, sbattendo l’impasto più volte,  per aiutarmi ho usato un tarocco, poiché è venuto un po’ molliccio, facendo degli slap and fold; una tecnica che si usa fare appunto per dare corda agli impasti. In realtà sarebbe, sbattere, tirare e piegare, ho ripetuto più volte fino a quando non ho ottenuto un panetto liscio e compatto, (è stato molto rilassante, impastare a mano scarica la tensione). pieghe e pirlatura dei kraphenPirlare bene il panetto e metterlo in un contenitore chiuso per la lievitazione, a questo punto deve stare in un posto riparato da sbalzi di temperature, quindi l’ho messo nel forno con la lucina accesa, per due ore.


Leggi anche: Cassa integrazione COVID Ristori Bis: come funziona la proroga e quanto dura, ecco le prime istruzioni Inps

Come formare i krapfen

Al raddoppio, versare l’impasto su una spianatoia, dapprima allargare e fare una piega, poi stendere prima con le mani e infine col mattarello, in un rettangolo.  stesura e ritaglio cuori kraphenCon una formina a cuore ritagliarne alcuni, farcirli con un cucchiaino di marmellata, che più si preferisce, io ho usato quella di amarene; altri farcirli di crema di nocciole. farcitura kraphen

Spennellare sui bordi con l’uovo sbattuto, sovrapporre un altro cuore e chiudere sigillare bene, mettere in una teglia con carta forno e collocare a lievitare nuovamente coperti da pellicola. Ho preferito la cottura in forno, ma si possono tranquillamente friggere. Ancora un’ora di lievitazione e poi li ho spennellati con l’uovo lasciato da parte e infornati in forno caldo a 200° per 25 minuti. Spennellarli con un po’ di marmellata e spolverarli con tanto zucchero a velo.

lievitazione e cotturainterno kraphen


Potrebbe interessarti: Casa in donazione, dopo quanti anni si può vendere?

Guarda anche: Pan brioche a corona, morbido e soffice, ottimo per tramezzini farciti