Montanare: pizze fritte napoletane ricetta facile e originale

-
12/11/2019

Montanare,pizze fritte di origine napoletane, soffici e gustose fatte con lievito madre, ricetta facile ma a lunga lievitazione.

Montanare: pizze fritte napoletane ricetta facile e originale

Le montanare pizze fritte, di origine napoletane facili da fare ma soprattutto gustose . Infatti insieme alla pizza fritta ripiena, ai panzarotti e alle frittatine di pasta sono i classici cibi da street-food. Per le vie di Napoli è facile trovarli esposti nei banchi fuori dalle pizzerie, bar, ma anche rosticcerie. A casa mia vanno letteralmente a ruba, neanche il tempo di friggerle che sono già sparite. La mia versione è diversa dalla classica ricetta napoletana, oltre a usare il lievito madre, ho usato farine diverse, meno raffinate e impastato a mano con poca fatica e ottenendo comunque un buon risultato; un impasto soffice e alveolato non sembra neanche fritto, portando l’olio a 170°, la frittura è più asciutta. Farcite diversamente anche per accontentare tutti, facendone pure qualcuna dolce. Quindi bando alle chiacchiere, andiamo a scoprire gli ingredienti.

Montanare pizze fritte; ingredienti:

700 gr di farina di tipo 1

150gr di farina di farro

150 gr di semola rimacinata

700 gr d’acqua

120 gr di lievito madre rinfrescato

20 gr di sale

2 cucchiaini di miele d’acacia

olio extravergin q.b

olio di semi di arachidi per friggere

Farcitura:

pomodoro pelati 400 gr

mozzarella q.b

speck q.b

rucola

sale

olio

ricotta

funghi

pomodorini confit

salame

aglio

origano

Preparazione:

Per iniziare bisogna rinfrescare il lievito, appena raggiunge il raddoppio, è pronto. In una ciotola setacciare le farine, nel frattempo sciogliere il lievito madre in un recipiente con metà dell’acqua. Unirlo alla farina, aggiungere anche il miele e cominciare a mescolare. Aggiungere man mano la restante acqua,( serbando un pò per l’aggiunta del sale), sempre mescolando unire per ultimo il sale, amalgamare bene, l’impasto è pronto. Resta morbido e un pò grezzo, non importa coprire e attendere un’ora. collage impastoTrascorso il tempo versare sulla superficie un giro d’olio(veder foto allegate), e fare le pieghe, prendere un lembo di pasta e piegarlo sull’impasto, facendo un giro completo per tutto l’impasto. Coprire e far riposare ancora un’ora, ripetere il giro di pieghe, fare questo per un totale di 3 volte. L’impasto finito sarà morbido e liscio, al terzo giro metterlo in un contenitore e aspettare il raddoppio.


Leggi anche: Bonus Natale 2020, in arrivo un cashback da 150 euro: cos’è, come funziona e come ottenerlo

Si può decidere a questo punto se fare il passaggio in frigo o tenerlo a temperatura ambiente, ho impastato di sera per fare la lievitazione lunga. Quindi dopo mezz’ora l’ho spostato in frigo, tirandolo fuori 6 /7 ore prima di mangiarle. Quando le ho tirate fuori dal frigo erano a metà della lievitazione. Ho atteso 3 ore e ho stagliato in pezzi da 80/90 gr, perchè non devono essere troppo grandi, le ho arrotondate e pirlate( come da video dimostrativo). collage pallineLe ho messe a lievitare al caldo in un contenitore unto e coperto; dopo circa 2/3 ore le ho stese e fritte in olio caldo a 170°.collage frittura

Preparazione farcitura:

Nel frattempo che le pizzette lievitano preparare il pomodoro, in un padella con olio e aglio cuocer i pomodori pelati con un pò di sale, intanto preparare anche tutti glia altri ingredienti. Appena pronte farcirle a piacere, fare uno strato di pomodoro e poi aggiungere mozzarella, salame, oppure rucola speck e mozzarella, o anche pomodorini confit e origano; ancora con funghetti e salame. Leggi anche:&Ricetta pomodorini confit sott’olio

La classica montanara è con pomodoro cotto e mozzarella, però mi sono sbizzarrita con la fantasia, provate anche dolce; adesso provate a farle e a farcirle di vostro gusto, fateci sapere se vi sono piaciute.pizza dolce