Pranzo per la festa della donna, menù completo dall’antipasto al dolce

-
07/03/2020

Il pranzo della festa della donna, fatto di un menù principalmente di pesce, ma anche di preparazioni adatte alla ricorrenza con le mimose dolce e salata

Pranzo per la festa della donna, menù completo dall’antipasto al dolce

Il pranzo per la festa della donna, un menù fatto di ricette originali e tanto gustose, oltre che sfiziose. A questa ricorrenza speciale, si unisce il fatto che avviene di domenica, quindi merita il doppio delle attenzioni. Infatti la mia proposta di pranzo è un po’ ricca, ma fatta di ricette prevalentemente di pesce, non solo buone ma anche belle da vedere.

Cominciando con due antipasti: il salmone marinato; elegante e sfizioso, poi la mimosa salata; bella e altrettanto sfiziosa. Come primo; un gustosissimo piatto di cuor di ravioli, pasta fresca ripiena di pesce. A seguire ancora del pesce con le seppie con piselli, un piatto leggero e buono. Per concludere non può mancare il dolce simbolo della festa della donna; la mimosa farcita di crema chantilly. Andiamo a vedere nel dettaglio tutte le ricette.

MENÙ: FESTA DELLA DONNA

ANTIPASTO: SALMONE MARINATO

Il salmone marinato con il limone è un piatto elegante, sfizioso e senza cottura. Un secondo piatto buono e leggero adatto anche come antipasto; soprattutto per l’avvicinarsi delle feste natalizie è un’ottima idea da portare in tavola accostato ad altri antipasti. Innanzitutto prima di consumare il pesce fresco a crudo, è bene sapere che deve sostare in freezer per 4/5 giorni; questo serve ad abbattere i batteri che normalmente si neutralizzano tramite cottura. QUI RICETTA


Leggi anche: Cassa integrazione COVID Ristori Bis: come funziona la proroga e quanto dura, ecco le prime istruzioni Inps

salmone marinato

ANTIPASTO: CREAM TART MIMOSA SALATA

Cream tart, mimosa salata per festeggiare il giorno della donna. L’otto marzo è praticamente alle porte è il giorno di noi donne; dunque quale modo migliore per festeggiarlo? Preparando qualcosa di buono e in più sfizioso! Ecco una buona e bell’idea, da portare in tavola e servire come antipasto. Una cream tart salata fatta di pasta sfoglia; farcita inoltre con mousse di ricotta e decorata con roselline di prosciutto cotto, cuori e stelline sfogliate; e ancora fiocchi di salame, per di più a forma di numero otto, proprio per la commemorazione di questo giorno. Per ricreare poi l’effetto mimosa, alcune patate tagliate in cubetti e bollite in acqua con un po’ di curcuma, per colorarle di giallo. QUI RICETTA

cream tart mimosa salata

 

PRIMO PIATTO: CUOR DI RAVIOLI

Cuor di ravioli, pasta fresca ripiena a forma di cuore, per la festa più importante, San Valentino. In  questi giorni i negozi sono pieni di dolci, cioccolatini e anche di scatole a forma di cuore. Da qui, nasce l’idea di realizzare una pasta ripiena a forma di cuore; dei ravioli ripieni di pesce spada e poi conditi con crema di scampi. Pensati proprio per la cena di San Valentino, inoltre sono gustosissimi e belli da vedere, in più sono facili da fare. QUI RICETTA 

cuor di ravioli


Potrebbe interessarti: Casa in donazione, dopo quanti anni si può vendere?

SECONDO PIATTO: SEPPIE CON PISELLI

La seppia con i piselli è un buon abbinamento nella dieta mediterranea, è un piatto semplice da fare, un secondo piatto leggero. La seppia è un mollusco, per il suo basso contenuto di grassi, ricco in proteine, ma non solo contiene potassio, selenio, magnesio; inoltre le vitamine A, D, B1e B12; è ipocalorica adatto anche a chi segue una dieta. QUI RICETTA

Seppie con piselli

DOLCE: MIMOSA FARCITA DI CREMA CHANTILLY

La mimosa; una torta realizzata con pan di Spagna e poi farcita con una deliziosa crema chantilly. Un dolce facile da preparare, adatto a ogni occasione ma anche  per una ricorrenza speciale. La torta mimosa, inoltre è il dolce che si usa fare in questo periodo dell’anno; infatti è diventato il simbolo della giornata internazionale dei diritti della donna. Il nome di questa torta deriva per lo più dalla sua decorazione, dalle tante briciole di pan di Spagna, che la coprono e che sembrano tanti fiori gialli. La mia versione è semplice con crema pasticcera, arricchita da panna e bagna al limoncello, infine decorata con glassa all’amarena e gocce di cioccolato per un effetto trapuntato. QUI RICETTA

torta mimosa decorata