Roccocò, dolce tipico natalizio della tradizione napoletana

-
16/12/2019

Una ricetta tipica e tradizionale napoletana, i roccocò dolci speziati con mandorle del periodo natalizio, a forma di ciambella dal cuore morbido

Roccocò, dolce tipico natalizio della tradizione napoletana

Dalla tradizione napoletana un altro dolce tipico, il Roccocò, cioè un biscotto speziato e a forma di ciambella duro ma dal cuore morbido. Un tipico dolce Natalizio che, soprattutto in questo periodo, si prepara e si consuma nelle case napoletane. Inoltre se incartati possono fungere anche da regalo.

Roccocò e cantucci, unico impasto due versioni

Da sempre in casa Castaldo si preparano i Roccocò, secondo la tradizione, in più ci piace farli in versione cantucci che sono molto amati in quanto croccanti. Un impasto fatto di farina nonché di zucchero,  mandorle, canditi, aromi quale il pisto, cioè un misto di spezie: cannella, chiodi di garofano, noce moscata, semi di coriandolo e anice stellato.

Roccocò: storia, tradizione e ricetta

Il roccocò nasce nel 1320 dalle mani di alcune monache del convento della Maddalena. Il nome deriva dal francese “rocaille” per la sua forma tondeggiante e simile a una conchiglia. Nelle case napoletane si prepara precisamente il giorno del’8 dicembre ma anche per tutto il periodo natalizio. Di seguito gli ingredienti e il procedimento della mia versione, che sostituisce una percentuale di acqua con succo di arancia e clementine.

Ingredienti:

1 Chilo di farina

800 gr. di zucchero

1 chilo di mandorle tostate

20 gr. di pisto

4 gr. di ammoniaca

150 gr. di succo d’arancia

150 gr. di succo di clementina

100 gr. di acqua calda

1 bicchierino di liquore Strega

1 uovo per spennellare

Come fare roccocò e cantucci

In una ciotola capiente mettere la farina setacciata con zucchero, mandorle, pisto, succo d’arancia e di clementina. preparazionePoi mescolare e aggiungere l’ammoniaca, la strega e l’acqua calda; rimescolare e se occorre annettere altra acqua calda al fine di ottenere un impasto morbido e compatto, ma, attenzione, il composto non deve essere troppo molle.impasto pronto Versare un po’ di composto alla volta su una spianatoia, lavorarlo con le mani, poi fare dei filoncini non troppo grandi e chiuderli a ciambella, invece  per la versione cantucci eseguire lo stesso procedimento  lasciandoli interi. formaturaIn seguito adagiare i roccocò e i cantucci su una teglia foderata con carta forno, spennellarli poi con uovo battuto e in infine infornare a 180° per 20 minuti, fino alla doratura. cottura roccocòPer i cantucci tagliare, con un coltello affilato, i filoncini in diagonale di circa 2 cm. Disporre di nuovo in teglia e rimetterli in forno per 10 minuti. Girarli e ripassarli in forno per altri 5 minuti, il risultato buono, profumato e croccante. Conservarli in sacchetti. Guarda anche: Biscotti morbidi al cocco e cioccolato


Leggi anche: INAIL, i minimali e i massimali retributivi del 2021 restano invariati