Semifreddo al caffè fatto in casa senza gelatiera: una ricetta veloce

Come preparare un ottimo semifreddo al caffè in casa senza gelatiera e con ingredienti genuini.

Con l’arrivo della stagione calda la voglia di accendere il forno per cuocere dolci tradizionali passa, ma la voglia di cose golose in casa mia non passa mai e per soddisfare il palato dei miei figli e del mio compagno devo inventare sempre nuove ricette che, pur non facendomi soffrire il caldo nel prepararle mi diano la soddisfazione di vederli contenti nel mangiarle. E’ nata così l’idea di realizzare sorbetti, gelati e semifreddi, ma non avendo una gelatiera devo inventare il modo di arrangiarmi senza. Io nella ricetta, avendo un ragazzino di 13 anni che la mangia, utilizzo il caffè decaffeinato, ma ovviamente si può utilizzare anche quello normale. Inoltre, per problemi di intolleranza utilizzo panna vegetale (che trovo anche più stabile) ma si può utilizzare anche quella normale.

Semifreddo al caffè: ingredienti

Caffè decaffeinato 60 ml

Panna vegetale 350 ml

Uova: 4 tuorli

Mascarpone senza lattosio: 100 grammi

Zucchero 80 grammi

Semifreddo al caffè: preparazione

Preparare il caffè, unirvi lo zucchero e portarlo ad ebollizione fino a che lo zucchero non sarà completamente sciolto. Preparare un pentolino adatto alla cottura a bagnomaria. Rompere le uova e separare i tuorli dagli albumi (questi ultimi potranno essere messi da parte per preparare delle ottime meringhe). Nel pentolino incorporare con uno sbattitore, ai tuorli il composto di zucchero e caffè e farlo cuocere a bagnomaria, continuando a montare, fino a che non si addensa.

A questo punto spegnere il fuoco continuando a montare con lo sbattitore fino a che il composto non raffredda (vi potete aiutare immergendo la parte posteriore del pentolino in acqua fredda).

Una volta che il composto è freddo dedicatevi alla panna che va montata ma non a neve: deve risultare semimontata e va unita al composto mescolando con un cucchiaio di legno con movimenti dal basso verso l’alto.

Solo alla fine bisogna aggiungere il mascarpone, sempre con movimenti dal basso verso l’alto per evitare che il composto ottenuto smonti. Disporre il semifreddo al caffè in coppette monoporzione. Potete decorarlo con cacao in polvere o con scagliette di cioccolato fondente.

A questo punto il nostro semifreddo, prima di essere servito va fatto riposare in freezer per almeno 5 ore. Consiglio, per essere servito la sera, di prepararlo il primo pomeriggio.

 

 

Patrizia Del Pidio

Sono attualmente direttrice responsabile della testata online Investireoggi.it e collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it.Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.