Torta Mimosa, simbolo della festa della donna

-
28/02/2018

Ecco come prepara la torta simbolo per eccellenza della festa della donna: la Torta Mimosa.

Torta Mimosa, simbolo della festa della donna

Torta Mimosa: Pan di Spagna, crema pasticcera e un tocco di liquore: ecco come preparare il dessert per eccellenza della Festa della donna

Pan di Spagna e crema pasticciera sono gli ingredienti principali per preparare un’ottima torta Mimosa, il dolce ideale da dedicare alle donne in occasione della Festa della donna.

Torta Mimosa e la sua una storia

In Italia la Giornata internazionale della donna si tenne per la prima volta nel 1922, il 12 marzo. Dal 1977 si celebra l’8 marzo, decisione presa dopo la richiesta delle Nazioni Unite a tutti i membri di dichiarare un giorno dell’anno per celebrare la “Giornata delle Nazioni Unite per i diritti delle Donne e per la pace internazionale”. Quanto alla scelta della mimosa come fiore simbolo della celebrazione, questa risale all’8 marzo 1946, quando, con la fine della guerra, l’8 marzo venne festeggiato in tutta Italia. Tre donne iscritte all’Unione donne italiane (Udi) Rita Montagnana, Teresa Noce e Teresa Mattei, proposero di usare questo fiore come simbolo in quanto la mimosa fiorisce proprio nei primi giorni di marzo ed è caratterizzata da un profumo intenso e da fiori gialli riuniti in capolini sferici.

Il colore e forma di questo fiore sono stati di ispirazione per la torta Mimosa, che nasce in realtà senza alcun legame con la Festa della donna. Ad inventare il dolce sembra sia stato un pasticciere italiano, Adelmo Renzi. Il debutto ufficiale della torta Mimosa sarebbe invece avvenuto a Sanremo, nel 1962, durante un concorso dolciario vinto dalla creazione di Adelmo Renzi. Il nome era stato scelto in realtà per omaggiare la città dei fiori: Adelmo Renzi pensò di ricoprire l’intera superficie della torta con pezzetti di pan di Spagna che potevano ricordare i piccoli fiori gialli. La ricetta autentica della torta Mimosa non fu mai svelata, ma da quel momento venne associata con grande fortuna alla Festa della donna.


Leggi anche: Bonus ristorazione (Mipaaf) Covid e fondo per la filiera: arriva la proroga al 15/12, ecco le istruzioni con i codici Ateco

Come preparare la torta Mimosa, la ricetta

Per cucinare la torta Mimosa è necessario come prima cosa preparare il pan di Spagna,, da utilizzare sia come base che come decorazione del dolce: la copertura dovrà infatti ricordare i fiori della mimosa. Per la farcitura, le varianti sono davvero molte, ma quella classica prevede la crema pasticciera: dovrete poi preparare anche la bagna al liquore e la panna montata.

 

Ingredienti

Dosi per 10 persone

Per i Pan di Spagna:

  • 300 gr di farina 00
  • 50 gr di fecola di patate
  • 300 gr di zucchero (semolato)
  • 8 uova (intere)
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina

Per la Crema Pasticcera:

  • 8 tuorli d’uovo
  • 200 gr di zucchero (semolato)
  • 600 ml di latte (intero, fresco)
  • 70 gr di maizena
  • 1 baccello di vaniglia
  • 200 ml di panna per dolci

Per la Bagna:

  • 100 ml di acqua
  • 50 gr di zucchero (semolato)
  • 50 ml di liquore Strega

Procedimento

Per preparare la torta mimosa iniziate a preparare il pan di Spagna, riunite lo zucchero e le uova e lavorate con le fruste di uno sbattitore elettrico per una decina di minuti, il composto dovrà triplicare di volume risultando gonfio e soffice. Aggiungete la farina setacciata insieme al lievito e alla vanillina ed incorporatela delicatamente con una spatola.

Versate l’impasto in due stampi a cerniera del diametro di 22 cm ed infornate i pan di spagna in forno preriscaldato a 180° per 30 minuti.

Verificate sempre la cottura dei vostri pan di spagna, quindi sfornateli e lasciateli raffreddare completamente su una gratella prima di sformarli.

Per preparare la crema pasticciera lavorate lo zucchero e i tuorli fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso (ci vorranno una decina di minuti). Nel frattempo da parte riscaldate il latte, aggiungetevi un baccello di vaniglia inciso, compresi i suoi semi e lasciatelo una decina di minuti in infusione. Eliminate il baccello della vaniglia, poi aggiungete il latte a filo alla crema di zucchero e uova. Continuate a lavorare bene, quindi unite la maizena e lavorate ancora. Versate la crema in una pentola e, a fuoco dolce, mescolandola con una frusta fatela addensare.


Potrebbe interessarti: Conto corrente, multe salate a Natale: quando scattano e come evitarle

Quando la crema sarà sufficientemente densa trasferitela in un contenitore di ceramica, copritela con la pellicola per alimenti e lasciatela raffreddare completamente. Se avete tempo fatela riposare anche 1-2 ore in frigorifero.

Quando la crema si sarà raffreddata montate la panna per dolci e mettetene 2/3 nella crema, mescolandola con una spatola e tenetene il resto da parte.

Riprendete i pan di spagna, tagliate la parte scura tutt’intorno e in superficie.

Tagliate i due pan di spagna in tre dischi, con un coltello a lama lunga. Di uno lasciate i tre dischi interi, dell’altro tagliate ogni disco in striscioline, quindi in cubetti e teneteli da parte, vi serviranno per la decorazione della torta.

Preparate la bagna: riscaldate l’acqua e sciogliete lo zucchero, poi aggiungete lo Strega e mescolate.

Quando è tutto pronto potete passare all’assemblaggio della torta mimosa: prendete il primo disco di pan di spagna e sistematelo in un piatto da portata, fissandolo con un cerchio di acciaio regolabile (va bene anche l’anello dello stampo nel quale avete cotto il pan di spagna). Bagnate il primo disco di pan di spagna, quindi spalmate della panna montata e farcite con la crema pasticcera. Coprite con il secondo disco e procedete come fatto prima: bagnate, spalmate la restante panna e la crema. Coprite con l’ultimo disco di pan di spagna e bagnate leggermente anche questo.

Fate riposare la torta in frigorifero un’oretta per farla rassodare.

Riprendete la torta, togliete l’anello e spalmate tutt’intorno il resto della crema, quindi ricoprite la torta con il pan di spagna a cubetti tenuto da parte, cercando di formare una cupoletta.

La vostra torta mimosa è pronta, per festeggiare la festa della donna.

 

Ti può interessare anche: La festa della donna dalle sue origini al significato dei giorni nostri

leggi anche: Il migliaccio napoletano