Germania: Mark Flekken, portiere del Duisburg, si incanta a bere e prende goal

Una distrazione che poteva costare caro al Duisburg. Mark Flekken si distrae durante la partita lasciando la porta incustodita. Il goal dell’incredulità ha fatto registrare un provvisorio 1-1 per l’Ingolstadt.

Inaudito un goal che resterà nella storia per la sua clamorosità. La vicenda è avvenuta in 2.Bundesliga, la Serie B tedesca, durante la partita disputata fra il Duisburg e l’Ingolstadt. Il portiere Mark Flekken si è reso conto dell’accaduto, solo quando si è visto piombare la palla in rete. “Si era fermato per bere”, voltando le spalle al gioco, forse, troppo distratto per rendersi conto che stava per essere silurato dal goal di Kutschke.

Mark Flekken e il goal inaspettato 

Secondo quanto riportato dal “goal” il difensore olandese, Mark Flekken in un modo oscuro e misterioso si allontana mentalmente dal gioco. Al 18′ del primo tempo per dissetarsi, già materialmente stava bevendo un sorso d’acqua dalla borraccia collocata nella parte posteriore della riga di porta. In pochi instanti concitati l’Ingolstadt si fa strada rapidamente, a un certo punto un difensore del Duisburg,  suo malgrado è costretto a effettuare una serie di retropassaggio di testa.

Di certo, non si aspettava l’assenza “mentale” del portiere alla porta. A quel punto sulla palla si scaglia Kutschke, che ormai trovandosi una porta libera e a una distanza molto ravvicinata segna un goal sotto gli occhi perpelssi di Flekken. Dal viso del portiere, si è letta chiara e limpida una smorfia tra incredulità e stupore, quell’ardita manovra dell’avversario l’ha lasciato di stucco.

Mark Flekken fortunato tra stupore e meraviglia, il goal non ha mutato le sorti

Il goal dell’incredulità ha fatto registrare un provvisorio 1-1 per l’Ingolstadt. Tutto sommato l’errore o la distrazione del portiere non è stato l’evento fatale della partita, considerando che il Duisburg è riuscito a piazzaresi per 2-1.

Flekken sarà segnato dalla storia marchiato per quella distrazione calcistica che nell’agognato mondo sportivo generò un inverosimile pareggio.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein