Giorgio Napolitano è in condizioni stabile dopo l’urgente intervento al cuore

Napolitano ricoverato al San Camillo e operato d’urgenza

Giorgio Napolitano è stato ricoverato al San Camillo di Roma dopo aver avuto un malore nel pomeriggio del 24 aprile, operato d’urgenza al cuore ora è in condizioni stabile nel reparto di rianimazione.

Napolitano: il malore e il ricovero in ospedale

Il presidente emerito della Repubblica mentre era in visita alla moglie, che si trova in una clinica per dei postumi di una caduta, su è sentito male, dei forti dolori al petto. Il figlio sotto consiglio del cardiologo di fiducia di Napolitano è stato trasportato al San Camillo di Roma.

Dopo diversi accertamenti la diagnosi: dissezione aortica. Il primario del reparto di cardiologia dell’ospedale, il dottor Musumeci ha disposto subito l’operazione al cuore in urgenza. In sala operatoria il presidente è giunto lucido e cosciente, il primario gli ha spiegato il tipo di intervento a cui sarebbe stato sottoposto, il presidente dopo aver appreso, ha incoraggiato l’equipe.

Napolitano operato d’urgenza

L’operazione si è svolta durante la notte ed è stata molto complessa con una durata di quasi quattro ore. Dopo l’intervento il presidente è stato trasferito in terapia intensiva.

IL primario Musumeci, in conferenza stampa, ha dichiarato che l’intervento anche se complesso è riuscito perfettamente, le condizioni di Napolitano sono stabili e già gli è stato ridotto il quantitativi di farmaci per la sedazione. IL presidente ha un’ottima tempra e questo lo aiuterà nella lunga ripresa, tenendo presente la sua avanzata età.

Napolitano: la diagnosi

L’intervento a cui è stato sottoposto Napolitano, come già abbiamo detto è stato molto complesso, la dissezione dell’aorta discendente è una gravissima rottura della parte interna dell’aorta e si deve intervenire immediatamente. È stata sostituita il tratto iniziale dell’aorta. Questo tipo di patologia è molto rara, al San Camillo si presentano ogni anno una quarantina di casi. Avvolte questa patologia, che si manifesta con un forte dolore al torace viene scambiata per un infarto.

A Giorgio Napolitano sono giunti gli auguri di pronta guarigioni da tutti i maggiori esponenti delle forze politiche. Gentiloni, presidente del Consiglio e anche Maria Elisabetta Casellati, presidente del Senato, fanno raggiunto il San Camillo per informarsi personalmente sulle condizioni del presidente emerito della Repubblica.

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.