Giornata della donna: perchè si regalano mimose?

Perchè il giorno della Festa della donna si regalano mimose e non altri fiori? Scopriamo il perchè della tradizione.

Ormai è diventata un’abitudine quella di regalare alle donne, l’8 marzo, la mimosa.

In un precedente articolo abbiamo parlato delle origini della giornata/festa della donna, in questo cercheremo di capire perchè si celebra regalando questo particolare fiore.

Anche se molti sostengono che nei pressi della fabbrica bruciata nel 1908 cresceva proprio un albero di questo fiore, la scelta non sembra avere un carattere simbolico ma più che altro storico.

A decidere di eleggere la mimosa come “pianta per donne” sono state le italiane nel 1946.

L’Unione Donne Italiane, infatti, cercava un fiore per celebrare la prima Festa della donna del dopoguerra e la scelta sembrò quasi obbligata: all’inizio di marzo uno dei pochi fiori ad essere fiorito è proprio la mimosa ed ha, poi, il vantaggio di essere poco costosa. Furono Rita Montagnana, moglie di Palmiro Togliatti, Teresa Noce e Teresa Mattei che dopo una lunga riunione decisero di adottare la mimosa. Inizialmente scelsero la violetta ma le donne si opposero per diversi motivi: fiore troppo costoso e difficile da trovare, da qui l’idea della mimosa.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.