I giovani pazienti con carcinoma mammario con geni BRCA difettosi hanno le stesse possibilità di sopravvivenza di quelli senza.

Sopravvivenza del cancro al seno non influenzata dal gene difettoso, uno studio recente lo dimostra.

Tra le donne con una mutazione BRCA1, la sopravvivenza è stata molto migliorata dopo l’ovariectomia. Le donne con carcinoma mammario e una mutazione BRCA1, le possibilità di sopravvivenza sono simile a quello dei pazienti senza una mutazione BRCA1. I specialisti riferiscono che la maggioranza delle mutazioni a carico dei geni BRCA1 e BRCA2 consiste in inserzioni o cambi di singole basi, che possono determinare la formazione di una proteina troncata o mal funzionante.

Cos’è il test BRCA?

Il test BRCA viene proposto solitamente nell’ambito di un percorso di consulenza genetica, BRCA1 e BRCA1 sono rispettivamente un gene umano e il suo prodotto proteico. Si stima che circa il 14% dei tumori alla mammella ed il 10% dei tumori ovarici siano causati da mutazioni ricorrenti a livello del gene BRCA1 e BRCA2. Le mutazioni nei geni BRCA1 e BRCA2 aumentano il rischio di cancro della mammella di una donna di quattro-otto volte e possono spiegare perché alcune famiglie hanno molti parenti con diagnosi di cancro al seno. I test BRCA rappresentano un prezioso strumento per identificare la presenza di eventuali situazioni di alto rischio genetico nelle pazienti con tumore della mammella o dell’ovaio

Sottoporsi al test genetico BRCA è una questione assolutamente personale e nessuna donna è obbligata a farlo. Vediamo insieme quale sono le categorie di donne che sono più interessare a fare questo tipo di test e perché

Consigliabile da fare il test BRCA per le donne che hanno una neoplasia

Un’altra cattegoria di donne che dovrebbe fare questo tipo di test, sono le donne che hanno familiarità, con questa malattia. Ad esempio se qualcuno in famiglia soffriva di tumore al seno, dovresti correre di urgenza a fare il test BRCA

Uno Studio recente, pubblicato su The Lancet Oncology, ha rilevato che il 12% di 2.733 donne di età compresa tra i 18 e i 40 anni trattati per carcinoma mammario in 127 ospedali dell’inghilterra tra il 2000 e il 2008 ha avuto una mutazione BRCA. I ricercatori, che hanno esaminato quasi 3.000 donne, hanno trovato risultati uguali a tutti i tipi di trattamento che le donne hanno avuto, tra cui le mastectomie. Non trascuriamo la nostra salute!

Leggi anche: Alzheimer, curabile con la molecola anti-neuroinfiammazione, la speranza per 3 milioni di italiani

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.