Gli cola il naso per 5 anni, i medici scoprono una cosa agghiacciante.

Gli cola il naso per 5 anni, quello che scopre è agghiacciante

Inizialmente pensava che si trattasse di un raffreddore, ma dopo esami approfonditi, esce fuori che in realtà si trattasse del liquido cerebrospinale.

Ecco la vicenda

Greg Phillpotts di County in North Carolina per ben 5 anni gli colava il naso, i medici in prima fase hanno pensato fosse un tipo di allergia, bronchite e una polmonite. In seguito, arriva l’incredibile scoperta: quel liquido in realtà era liquido cerebrospinale. Non è stato possibile trovare la diagnosi subito, si pensava a tutto ma non ad una cosa cosi seria.

Leggi anche: Dramma in ospedale: dopo la morte della moglie, ecco cosa fa il marito

L’uomo, racconta: “Poteva succedere ovunque, sull’aereo o mentre cucini: una volta ho rovinato la cena del Ringraziamento. Non facevo altro che infilarmi fazzoletti nel naso, poi però da febbraio la situazione è peggiorata e non riuscivo più a dormire, tossivo tutta la notte”.

L’uomo decide di ritornare a fare altri esami più approfonditi, ed ecco che la diagnosi non tarda ad arrivare: perdita di liquido cerebrospinale.

sala operatoriaIl medico Alfred Iloreta, del Mount Sinai Hospital di New York, dove è stato visitato l’uomo, ha dichiarato: ‘’Si tratta del fluido che circonda il cervello, serve a proteggerlo, ad attutire il contatto con le pareti del cranio da shock, traumi, colpi”.

Leggi anche: Va all’ospedale per una strana tosse, quello che scoprono i medici è agghiacciante

Quando è stato scoperto il vero problema, Greg Phillpotts è stato costretto a sottoporsi ad un intervento chirurgico. In poche parole si tratta di un intervento di chirurgia mini invasiva, dove sono state usate una parte del tessuto prelevato per poterlo usare come tampone per la perdita dell’liquido.

Diciamo che la storia di Greg Phillpottssi chiama fortuna, perché praticamente questa strana cosa colpise 5 persone ogni 100 mila e lascia serie conseguenze come ad esempio sordità oppure la meningite.

Il medico spiega: ‘’ Vengono chiamate infezioni ascendenti i batteri risalgono dal naso al cervello provocando meningiti”.

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.