Gli italiani vogliono l’Italexit e bocciano Bruxelles

Il 50% degli italiani gelano Bruxelles e vogliono l’Italexit.

E’ stato fatto un sondaggio, a realizzarlo è stato Tecnè Poll, che ha sancito che il 50% degli italiani vuole l’Italexit, gelando la politica di Bruxelles. L’insoddisfazione dell’Italia è tanta ed è cresciuta a dismisura, a causa del modo con cui Bruxelles sta trattando Roma; la situazione attuale non può passare in secondo piano.

Insoddisfazione dell’Italia con Bruxelles, gli italiani vogliono l’Italexit

La goccia che ha fatto traboccare il vaso si è verificata in questa emergenza del Covid-19: non c’è stata nessuna solidarietà mostrata dall’Unione Europea. I sondaggi ormai dicono che il 50% del popolo italiano vuole uscire dalla UE e seguire la strada del Regno Unito.

Da dire che in questo momento, se l’Italia decidesse di fare un referendum sull’argomento, il nostro paese sarebbe esattamente spaccato a metà su questa questione. Basti pensare che rispetto all’ultima rilevazione fatta nel 2018, i contrari sono scesi di 20 punti percentuali.

Questo cambiamento dei pareri nei confronti della UE, e per motivi molto validi, si sono avuti dopo i trattamenti che alcuni stati d’Europa hanno avuto nei confronti di Roma: basti vedere la durezza dell’Olanda e il doppio gioco che sta facendo la Germania.

La questione della contesa è tra i due fronti, quello rigorista e quello non rigorista; per aiutare il nostro paese in questa crisi economica dovuta al Coronavirus, l’Italia spingeva, e continuerà a farlo, per gli Eurobonds, ma la prima ad opporsi a questo è stata proprio la Germania.

Il loro sforzo sarebbe stato fatto solo per coprire le spese mediche e nient’altro, ed è per questo che tra gli italiani cresce il malcontento.

L’insofferenza di una parte degli italiani all’UE non è una cosa nuova, però in questo momento delicato ci si aspettava che la situazione si sarebbe un po’ addolcita, ma così non è stato. I due leader di Germania e Paesi Bassi hanno dichiarato che la prima cosa a cui pensare sono gli interessi nazionali e che, quindi, l’Italia deve rassegnarsi a questa situazione; ed ecco che l’insoddisfazione in Italia cresce.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp