Gomme invernali: tempo fino al 15 maggio per toglierle ed evitare multe

E’ tempo di tornare alle gomme estive: tempo fino al 15 maggio per il cambio per non incorrere in multe.

L’obbligo di gomme invernali, scattato per le automobili lo scorso 15 novembre, è terminato il 15 aprile. Per le auto che non avevano montato le gomme invernali vi era l’obbligo di essere dotate, a bordo, di catene da neve per circolare in gran parte delle strade italiane.

In tutta Italia la regola è stata unificata dal 2013 e gli automobilisti hanno tempo fino al 15 maggio per tornare alle gomme estive che con temperature elevate garantiscono una maggiore sicurezza della tenuta stradale in frenata.

Cosa rischia chi non cambia le gomme?

Per chi monta pneumatici che rispettano le caratteristiche indicate sul libretto di circolazione non vi è l’obbligo del cambio poichè sono pneumatici che possono essere utilizzati tutto l’anno.

Chi invece circolerà dopo il 15 maggio con pneumatici invernali con codice di velocità inferiore a quello indicato sul libretto rischia multe da 422 a 1697 euro oltre al ritiro della carta di circolazione che impedisce, quindi, l’utilizzo della vettura.

Se, poi, si commette un incidente con gomme invernali dopo il 15 maggio l’RC auto non è tenuta a pagare i danni.

Come riconoscere una gomma invernale?

Le gomme invernali, per la legge italiana, sono quelle sul cui fianco compare la siglaM+S ed hanno un un disegno del battistrada (la parte della gomma che aderisce al fondo stradale) composto di tasselli molto sporgenti e speciali lamelle, fatte apposta per riempirsi di neve, e questa caratteristica garantisce una maggiore trazione e una migliore tenuta sui fondi innevati perché l’attrito tra neve e neve è più forte di quello tra la neve e la gomma.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.