Google e Mastercard: l’intesa segreta tra i due colossi

Sarebbero circa 2 miliardi il numero di vendite al dettaglio monitorate dalla società di Google, sotto accordo con Mastercard.

Circa 2 miliardi il numero di vendite al dettaglio monitorate.

L’accordo segreto

Google e Mastercard avrebbero stretto un accordo (piuttosto discutibile) che avrebbe assicurato alla società di Mountain Views di monitorare e tracciare gli acquisti e le vendite al dettaglio di oltre due milioni di consumatori americani. Stando ad alcune che hanno partecipato all’intesa tra i due colossi statunitensi, Google avrebbe pagato diversi milioni di dollari per l’acquisizione dei dati in questione. Sarebbe stata prevista, tra l’altro, una divisione dei guadagni. Ad oggi i portavoce delle due società non hanno commentato l’episodio.

Se l’accordo fosse vero (le due compagnie non ne hanno mai parlato pubblicamente), più di due miliardi di utenti Mastercard sarebbero stati tracciati inconsapevolmente. Lo scorso anno Google ha annunciato un servizio chiamato “Store Sales Measurement” spiegando di avere accesso ad “approssimativamente il 70%” delle carte di debito e credito Usa attraverso dei partner, senza menzionarli.

Il troppo stroppia

Ormai risulta quasi pleonastico affermare che Google sia in possesso di una quantità sproporzionata di dati personali. Dati che, volendo dirla tutta, sono raccolti e catalogati in maniera piuttosto ambigua. I motivi ufficiali sarebbero quelli legati ad una migliore performance del motore di ricerca, con risultati più pertinenti e mirati. Tuttavia è palese che i risvolti possono assumere diverse pieghe, specie se poi si intacca il campo della privacy economica. Soluzioni immediate? Non sembrano esserci, ma senza dubbio la cosa migliore da fare sarebbe quella di essere presenti il meno possibile sulle piattaforme online. Essere online equivale a fornire dati, e fornire dati equivale ad esporsi a pericoli di cui spesso non siamo neppure a conoscenza.

Google

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Mike

Un ventenne che ha amato la scrittura fin da quando ha cominciato a camminare. Forse da un po' prima.