Grande fratello: meno male che Aida c’è!

Probabilmente nessuno ha detto a questi personaggi in cerca di un po’ di visibilità che la casa del Grande Fratello di Cinecittà non è una casa vacanze e che si cerca la visibilità bisogna conquistarsela, ma per fortuna ora è arrivata questa spagnola caliente a ricordaglielo. Vasco cantava il dare un senso a questa vita […]

Probabilmente nessuno ha detto a questi personaggi in cerca di un po’ di visibilità che la casa del Grande Fratello di Cinecittà non è una casa vacanze e che si cerca la visibilità bisogna conquistarsela, ma per fortuna ora è arrivata questa spagnola caliente a ricordaglielo.

Vasco cantava il dare un senso a questa vita che per ora un senso non ce l’ha e gli ascolti della seconda puntata, doppiata dalla replica di Montalbano lo confermano in pieno.

Però la vulcanica e logorroica spagnola ha agitato uno stagno in cui per una settimana si è mosso poco e nulla e ha finito per scatenare una gazzarra generale nella quale almeno si cominciano a delineare i caratteri dei concorrenti.

Oggi prendiamo in considerazione i peggiori, prossimamente parleremo dei migliori.

Più che peggiore direi inutile la nuora di Bramieri, decontestualizzata, perchè sola, per età e percorso.

Non si capisce cosa voglia ottenere partecipando a un programma come questo.

Speriamo che non sia il prodromo della partecipazione, dopo i figli di. dei nipoti di o delle nuore di. 

Figlia di Bobby Solo invece è Veronica che con l’arrivo di Aida è riuscita a dare il peggio di sè, tra pianti e assurde scene isteriche, provocando una grossa simpatia nel telespettatore per la replica del famoso genitore alle sue richieste, forse più di denaro che di affetto, il dubbio viene spontaneo.

Una macchietta surreale risulta invece Danilo, il piccolo coatto de Roma, sputtanato in diretta anche dalla D’Urso per essersi immaginato che la più bella della casa fosse interessatissima a lui: forse avrebbe fatto più figura a chiedersi perchè!

Anche lui si è accanito con un vocione sproporzionato alle sue dimensioni sulla povera Aida.

Tralasciamo sul belloccio che improvvisamente, a rischio eliminazione, si è innamorato della verace Lucia, qualche sospetto è venuto anche agli altri concorrenti, non solo a noi.

Ma dove non è possibile transigere è sul comportamento inqualificabile di Baye Dame.

Riporto da un altro sito le sue frasi e lascio i commenti a voi:“Brutta schifosa, maleducata, questa è casa nostra, non è casa tua. Il tiramisù lo mangiamo tutti insieme per condividere. Sei una bugiarda, sei cattiva e senza amici. Pessima! Maleducata! Levati! Sei una maleducata, schifosa, vattene in camera, schifosa, vattene in camera! Sei infelice, non hai amore, hai solo due amici fuori, puoi averne solo due fuori. Non hai ancora visto la mia aggressività perché ti prendo e ti attacco al muro. Vattene, levati dalle palle! Leva queste mani zozze, maleducata, deficiente! Vattene a casa! Vattene a casa! Sei un infelice! Vattene a casa! Ridicola, buffona, buffona, buffona! Ti sfondo!”

In questi tempi di campagne contro la violenza sulle donne il minimo che può fare la produzione se vuole essere credibile è di mandarlo a casa subito, perchè lunedì sarebbe già troppo tardi.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Il Mago di OZ

Dovendo scegliere uno pseudonimo con cui firmare gli articoli, cosa che non faccio per lucro, ho deciso di usare il titolo del celebre romanzo per bambini di Baum per due motivi: il primo perchè sono le iniziali del mio nome e cognome e il secondo perchè, come il mago della storia, mi piace, SENZA INVENTARE NULLA, aiutare le persone a tirare fuori quello che già possiedono dentro di loro, spesso senza saperlo