Granita al limone fatta in casa senza gelatiera

Granita al limone fatta in casa senza gelatiera ricetta originale siciliana semplice da fare.

La granita al limone, la vera ricetta siciliana fatta in casa senza gelatiera, semplice da fare pochi ingredienti e pochi passaggi; c’è solo da tenere l’accortezza di girare ogni tanto gli ingredienti così da ottenere una buona granita cremosa. Da gustare in famiglia o da offrire ai nostri cari in un momento di relax o nei pomeriggi afosi per una pausa rinfrescante. In Sicilia nella stagione estiva si fa colazione con la granita al limone  accompagnata dalla brioche; quella famosa con il tuppo che sono alcuni dei prodotti cult di questa regione, un’altra buona granita che si prepara è quella di mandorla anch’essa si accompagna alla brioche. Prima o poi faremo anche questa.

Granita al limone ingredienti

Acqua 1lt

Zucchero 300 gr

Succo di limone 500 gr

Preparazione

 La prima cosa da fare è mettere l’acqua sul fuoco con lo zucchero, appena giunge a bollore e lo zucchero si è sciolto diventando un liquido tutto trasparente spegnere il fuoco e fare raffreddare. Intanto laviamo i limoni e recuperiamo il succo. Aggiungiamolo allo sciroppo freddo e mescoliamo.

Mettiamo in un contenitore o ciotola con coperchio io ho usato una ciotola d’acciaio così da favorire la congelazione, e sistemiamo in freezer dopo mezz’ora mescoliamo per rompere il ghiaccio che si forma con una frusta a mano quella per i dolci e rimettiamo in freezer.

Ripetiamo l’operazione dopo un’altra mezz’ora, questo passaggio va ripetuto per 5/ 6 volte. Lasciarlo poi tutta la notte, diventerà un pezzo di ghiaccio al momento di servire la granita non si deve fare altro che con la stessa frusta per dolci sfregare in senso rotatorio sulla superficie fino a farla diventare cremosa e ci vuole davvero poco e con poca fatica. Questo è il momento di preparare le coppette da servire e anche di metterla in vaschette di plastica; rimarrà abbastanza cremosa.

Nota

Ho allungato ad un’ora il tempo di mescolamento tra un riposo e l’altro poiché ho visto che alla seconda mezz’ora era ancora liquido, penso che dipenda anche dal raffreddamento del freezer; quindi ho mescolato due volte a distanza di mezz’ora e poi tre volte ogni ora.

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Imma Castaldo

Cucinare e impastare è la mia più grande passione che coltivo da quando ero ragazza, ricordo ancora la mia prima pasta e fagioli all'età di 13 anni. Ma la dote più innata sono i dolci, non smetterei mai di farli ma anche di mangiarli, sono molto golosa soprattutto di cose buone. Mi piace imparare e sperimentare cose nuove uso molto il lievito madre per i lievitati e di conseguenza lunghe lievitazione. Avendo anche 3 ragazzi devo sempre inventarmi qualcosa per accontentarli: dai primi piatti alla pizza; dai secondi  al fast food.