Un morso a un hamburger al sangue, rischio Salmonella o dell’Escherichia coli

Un hamburger non va cucinato al sangue come una bistecca. Il pericolo è quello di dare un bel morso a tanti batteri.

Tra brace e fuoco come va cotto l’hamburger? Non tutti amano rinunciare al gusto di mangiare la carne al sangue, tra chi adora gustare il sapore vivo della carne e chi odia il sangue, una cosa è certa tanti sono i rischi microbiologici che sottovalutiamo. Mangiare la carne cruda è molto pericoloso l’agenzia britannica per la sicurezza alimentare Food Standards Agency, qualche hanno fa per sensibilizzare l’opinione pubblica lanciò una campagna chiara dal titolo “Un hamburger non è una bistecca”. Un concetto semplice per focalizzare l’attenzione sulla cottura ideale che deve avere ogni alimento specie la carne.

Quanto è pericoloso mangiare un hamburger poco cotto?

Dare un bel morso a un hamburger non cotto nel modo adeguato, è molto pericoloso per la nostra salute. Il rischio è quello di ammalarsi seriamente. Infatti, parliamo della possibilità di contrarre l’infezione da Salmonella o dell’Escherichia coli, si tratta di un germe che provoca diarrea emorragica, febbre, vomiti ecc. Nei bambini il batterio può provocare una brutta sindrome emolitico uremica.

Dove si annidano i batteri in una bistecca?

Una bistecca può contenere i batteri sopra indicati nella superficie, cioè nella parte esterna della carne.

Quanto è pericolosa la bistecca se vi sono germi? Se consideriamo che nella fase della cottura, che sia in griglia o sul fuoco, i batteri presenti sulla parte esterna della carne vengono sterminati dal calore. Di conseguenza, muoiono tra le fiamme.

Cosa succede se durante la cottura l’interno della carne è ancora rossa? Assolutamente non è pericolosa. I batteri nella bistecca sono presenti nella parte esterna, quindi, con la cottura esse vengono bruciati.

Perché l’hamburger è più pericoloso?

Dipende dal tipo di carne macinata, in sostanza il misto dei tagli contenuti nella crocchetta di carne, fa la differenza. Ad esempio, un hamburger preparato con più tagli di carne macinata o di diversi animali, può contenere più agenti patogeni presenti in tutto l’hamburger. Ecco perché diventa di vitale importanza procedere con una ottima cottura specie all’interno. È necessario assicurarsi che all’interno dell’hamburger non sia presenti dei punti di colore rosa.

L'hamburger va cotto bene

Ambiente Bio

Il consiglio, è possibile acquistare delle confezioni dove sono riportate le istruzioni inerenti la cottura, seguitele scrupolosamente. Viceversa, cucinate bene l’hamburger specie al centro.

Per avere una maggiore sicurezza sarebbe necessario utilizzare un termometro da cucina, per verificare la cottura del centro dell’hamburger. Se il termometro sale sui 72°C per circa 2 minuti potete stare tranquilli e assaporare il vostro pasto in tutta sicurezza.

 

Leggi anche:

Acqua Minerale In Bottiglie Con Microplastiche: Attenzione A Cosa Bevete Marche E Provenienza

Quanta Carne Mangiamo In Un Piatto Di Lasagne Pronte? Ecco Le Marche Più Affidabili

Ikea Rivoluziona Il Menù Nel Fast Food Con 3 Specialità A Base D’insetti E Alghe


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein