Hater, l’app che ti fa trovare l’amore grazie all’odio comune

Hater è un’applicazione davvero originale e particolare dato che fa incontrare le persone attraverso l’odio comune per qualcosa. Scopriamone di più.

Esistono tanti modi per incontrare una persona, per conoscerla. Ci sono gli incontri al buoi organizzati dagli amici e non solo, oppure le chat online, i diversi formi e tante piattaforme del genere che sono molto diverse tra di loro. Poi, c’è il metodo più basico possibile: uscire con amici di amici e trovare qualcuno di interessante. Ma anche gli spin date, insomma, sono state create davvero tante opportunità per trovare l’anima gemella, o quella che può almeno assomigliarci. Ma avete mai pensato di innamorarvi di persone che hanno in comune con voi l’odio per qualcosa? E’ sulla base di questa assonanza che è stata create un’app davvero particolare. Il suo nome è Hater e adesso vediamo più da vicino di cosa si tratta e come funziona.

Hater, l’app che trova l’amore in base all’odio comune

Ad ideare questa strana ed originale app è stato Brendan Halper che ha fatto proprio questo ragionamento, e ha deciso di creare un servizio di appuntamenti online basati sull’odio comune.

L’applicazione Hater è disponibile, al momento, solo per gli utenti iOS in una versione beta.

Diciamo che c’è un possibile ragionamento psicologico alla base di questa applicazione: in effetti l’odio comune è sempre un qualcosa che ci avvicina ad altre persone magari simili a noi.

L’ideatore, evidentemente, si è basato su delle recenti ricerche in cui viene detto che gli atteggiamenti negativi nei confronti di cose o persone, uniscono nello stesso modo o addirittura di più di quelli positivi.

Diciamo che questa app è una sorta di  Tinder che collega gli utenti che odiano le stesse cose o le stesse persone.

Infatti, quando si fa l’iscrizione viene chiesto esprimere le proprie preferenze su circa 3 mila argomenti.

Si passa dalla politica alla musica, al giornalismo, a personaggi famosi. Insomma, c’è molo materiale da scegliere e c’è molto da dire. Che sia, magari, la volta buona che qualcuno possa trovare la sua anima gemella!

 

Leggi anche:

Come difendersi dai messaggi fraudolenti di WhatsApp


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.