Honda creerà due auto elettriche con General Motors

Honda: la casa giapponese ha raggiunto un accordo con General Motors per sviluppare congiuntamente due nuove auto elettriche

Honda ha raggiunto un accordo con General Motors per sviluppare congiuntamente due nuove auto elettriche che faranno parte della gamma di veicoli del produttore giapponese. Honda si occuperà del design degli interni e degli esterni, mentre General Motors fornirà la sua piattaforma e la tecnologia delle batterie Ultium, che promette un’autonomia di oltre 600 chilometri con una capacità che varia da 50 a 200 chilowattora. Le nuove auto saranno assemblate nelle fabbriche della General Motors degli Stati Uniti e arriveranno sul mercato nel 2024.

Honda ha raggiunto un accordo con General Motors per sviluppare congiuntamente due nuove auto elettriche

La loro commercializzazione per gli Stati Uniti e il Canada è confermata, ma al momento il produttore giapponese non ha detto se saranno estendibili anche a più mercati come ad esempio all’Europa dove Honda di recente ha presentato il suo primo EV.

Queste due auto elettriche condivideranno una piattaforma con altri veicoli elettrici della General Motors, come la Cadillac Lyriq o la Chevrolet Bolt EUV. Le batterie Ultium consentono un’installazione più flessibile rispetto alla soluzione convenzionale e sono compatibili con una ricarica rapida fino a 200 kilowatt. Il gigante americano si vanta di poter consentire un’accelerazione da 0 a 100 in tre secondi.

“Questa collaborazione unirà i punti di forza delle nostre due aziende. L’efficienza nel processo di produzione sarà di grande valore per i nostri clienti “, ha dichiarato Rick Schostek, vicepresidente della divisione americana Honda. “Questa partnership ci consentirà di stringere l’economia di scala per accelerare l’elettrificazione della nostra tabella di marcia e far avanzare i nostri sforzi per ridurre le emissioni di gas serra. Siamo in contatto diretto per vedere come possiamo espandere questa alleanza. ”

Honda prevede di incorporare gli assistenti di guida di General Motors e i sistemi di sicurezza OnStar. Inizialmente per il mercato nordamericano, anche se la necessità di elettrificare la sua gamma di veicoli non rende impensabile che si sposterà in altri mercati.

Ti potrebbe interessare: MotoGP: Marc Marquez è più preoccupato per la Honda che per se stesso


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp