I commercialisti tornano nelle scuole romane con il progetto didattico-educativo “Ragiocando – Ti spiego la finanza”

Nella scorsa edizione il progetto ha coinvolto 6 scuole, 15 classi e oltre 300 studenti, suscitando grande interesse nei ragazzi di II e III delle scuole secondarie di primo grado

Roma, 13 novembre 2019 – Dopo il successo dell’edizione dello scorso anno, torna nelle scuole romane il progetto didattico-educativo “Ragiocando – Ti spiego la finanza” – promosso da AIDC (Associazione Italiana Dottori Commercialisti Sezione di Roma) e ODCEC (Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma) e che ha avuto il patrocinio della BEI (Banca Europea per gli Investimenti) – per contribuire ad assistere le scuole secondarie di primo grado nell’organizzazione del percorso di sviluppo delle competenze trasversali, con particolare riferimento alle competenze finanziarie. L’obiettivo del progetto è quello di accrescere il livello di consapevolezza finanziaria dei giovani cittadini ed allo stesso tempo di fornire loro alcune chiavi di lettura spendibili anche in ambito scolastico. I ragazzi della scuola secondaria di primo grado iniziano, infatti, ad avere autonomia nella gestione del denaro, sia nell’utilizzo diretto, sia mediante le richieste di acquisto di beni e servizi effettuate ai genitori.

Questo progetto, lanciato in via sperimentale lo scorso anno – interessando 6 scuole, 15 classi e oltre 300 studenti – mira così ad accrescere il loro livello di responsabilità nell’uso del denaro. Il progetto si propone inoltre di integrare gli obiettivi didattici di natura economica e finanziaria che vengono trattati nell’ambito del programma di Cittadinanza.

La metodologia adottata sarà ancora una volta quella “ludico-esperienziale” – che nell’edizione dello scorso anno ha riscontrato un grande coinvolgimento da parte degli studenti, con quasi il 90% che si è detto ‘molto’ o ‘moltissimo’ coinvolto nel progetto – che consente di trattare temi estremamente complessi con un linguaggio fruibile ed adattato all’età ed alle competenze dei giovani destinatari. Le attività si sviluppano in modi diversi: individuale, in piccoli gruppi, discussioni in cerchio, attività di comunicazione non verbale, condivisione di informazioni teoriche ed esperienze pratiche. I formatori si propongono come “facilitatori dell’apprendimento”, alternando attività pratiche a momenti di riflessione (de-briefing). In generale, la metodologia formativa si basa sui principi dell’educazione attiva e cooperativa, nella valorizzazione del gruppo come luogo di apprendimento e di riflessione sull’esperienza educativa. Secondo quanto emerso dai risultati della scorsa edizione, per la maggior parte dei partecipanti l’esperienza è stata nuova (53%), chiara (41,1%), stimolante (38,8%) e completa (31,3%).

Il corso è rivolto agli studenti delle classi II e III delle scuole secondarie di primo grado del territorio di Roma e provincia. Il progetto è stato ideato e sviluppato dall’AIDC – Sezione di Roma, con il supporto organizzativo dell’ODCEC di Roma.

I formatori sono tutti Commercialisti, regolarmente iscritti all’Albo dell’ODCEC di Roma, che hanno frequentato un ciclo di lezioni dedicato all’apprendimento delle competenze relazionali, metodologiche e didattiche, avendo riguardo alle specificità dei ragazzi nella pre-adolescenza.

Domani, giovedì 14 novembre, presso la sede dell’Ordine dei commercialisti di Roma in Piazzale delle Belle Arti n° 2, alle ore 17.00 si svolgerà un incontro per fare il punto su quanto fatto e definire il calendario dei prossimi appuntamenti formativi che coinvolgeranno scuole primarie e secondarie.

UFFICIO STAMPA AIDC

Associazione Italiana Dottori Commercialisti


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”