Il Coronavirus può vietarci di fare sport?

Il Coronavirus sarebbe in grado di vietarci di fare dello sport? Esistono degli sport con la quale si può rischiare il contagio ed altri no?

L’antico scrittore latino Giovenale è passato alla storia non solo per le sue opere, ma anche per la locuzione “Mens sana in corpore sano”, tratta dalle Satire, che nel corso del tempo è diventata un vero proverbio e stile di vita in ogni parte del mondo. Seguendo il consiglio dello scrittore, infatti, si insegna sin dall’inizio ai bambini come sia importante praticare uno sport per prendersi cura di sé, così da poter avere un giusto equilibrio psicofisico e staccare dalla scuola e da tutto ciò che la riguarda. Questa abitudine, che nel tempo è diventato uno stile di vita di molti italiani, potrebbe rischiare di essere cancellata a causa del Coronavirus. E’ davvero necessario, quindi, rinunciare anche a fare del sano sport? Come bisogna comportarsi per evitare una tale rinuncia?

Coronavirus e sport, le giuste precauzioni da prendere

Soffermiamoci in modo particolare su sport di squadra, dove è inevitabile stare a contatto con gli altri e di cadere e farsi male.

In particolare, un discorso a parte meritano sport come il calcio, il rugby ed il basket: questi possono essere considerati anche i più rischiosi dato che ci sono maggiori possibilità di scambio di fluidi biologici.

Non sono immuni a tali rischi le persone che si recano ad assistere alle partite, e parliamo di familiari, amici e conoscenti che possono contrarre il Coronavirus per l’emissione di urla e cori.

E’ in questo istante che si rischia di disperdere le goccioline di saliva e toccare l’altro o gli spalti con le mani appena portate alla bocca, venute a contatto con la saliva stessa.

Tra gli sport che si possono praticare senza particolari preoccupazioni c’è la corsa.

L’ideale, in questo caso, sarebbe quello di correre o da soli oppure tenendo la solita distanza di un metro e mezzo, massimo due, tra i corridoi.

Infine, come nella maggior parte dei casi, anche in questo è fondamentale applicare le consuete norme di sicurezza igienica.

 

Leggi anche:

Integratori contro il coronavirus, nessuna certezza, ecco di cosa si tratta


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.