Il mare fa bene ai più piccoli, perchè?

Il mare è un toccasana non solo per gli adulti, ma soprattutto per i più piccoli. Infatti, molti pediatri consigliano di portare i bambini al mare, ma perché?

Siamo in pieno inverno e sembra ancora troppo lontana l’estate. Certo, questo non significa che non si possa viaggiare con la fantasia ed immaginare la prossima vacanza e magari prendere in considerazione delle mete piuttosto che altre. C’è chi passa le vacanze estive in montagna per il fresco e chi in città d’arte per arricchirsi di cultura. Sebbene la vacanza al mare possa essere considerata una cosa ormai superata e troppo banale, la verità è che il mare fa bene a tutti, soprattutto ai più piccoli. Quante volte lo hanno detto i medici? Tantissime! E non si tratta solo di un modo per far divertire i bambini, ma davvero la natura del mare può essere un toccasana per loro. Vediamo il perché.

Per i medici il mare fa bene ai bambini, perchè?

Iniziamo dal sole. Tante volte sentiamo dire come il sole sia un toccasana per la pelle e per le ossa; questo è vero perché esso è capace di fissare il calcio ed evitare il rachitismo.

Inoltre, il sole permette una maggiore produzione di  vitamina D, necessaria per le ossa dei più piccoli, ma anche essenziale per evitare delle patologie molto complicate.

Il sole è ottimo anche in caso di dermatiti atopiche oppure eczemi.

Ovviamente, bisogna avere la giusta crema solare e non esporre i bambini nelle ore più calde.

Passiamo all’acqua salata, ottima anch’essa per gli eczemi ma anche per psoriasi, delle infiammazione della pelle.

Anche l’aria del mare è molto importante per la salute dei più piccoli perché ricca di sali minerali come iodio, ma anche il magnesio ed il potassio, i quali beneficiano le vie respiratorie ed evitano malattie tipiche dell’inverno.

Tale aria è ottima anche per il sistema immunitario dei nostri piccoli e per l’ossigenazione del sangue.

Nessuno ci ha mai fatto caso, ma il mare è in grado di regolare il ritmo  sonno-sveglia dei bambini.

Grazie al mare si va ad aumentare la produzione di melatonina e le onde che i piccoli ascoltano li accompagnano al sonno poiché vanno a ricreare i tempi in cui vivenano nella pancia della loro mamma.

Il mare rende falici i bambini e questo lo si vede dal loro modo di giocare in tale luogo, ma c’è una spiegazione scientifica.

Il mare è in grado di produrre gli ormoni della endorfine e la serotonina, rispettivamente coincidono con l’euforia ed il buon umore.

Infine, l’ultimo beneficio, non meno importante, è quello di incrementare l’amore dei bambini per la natura.

E’ grazie a luoghi incontaminati e non modificati dall’uomo che i bambini possono imparare ad apprezzare cosa li circonda, andando ad aumentare la loro sensibilità e fantasia.

 

Leggi anche:

Pannolini lavabili per i nostri bambini, perché comprarli?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.