Il narcisista patologico: Come creare una fantastica relazione con un uomo narcisista?

Il narcisista è una persona molto vanitosa, che ama sé stessa ed ha una fiducia nelle sue capacità smisurata, si sente molto spesso al di sopra degli altri e sente che può far a meno della maggior parte di loro.

  • Chi è il narcisista patologico?
  • Come si comporta nella vita e nelle relazioni con gli altri?
  • È in grado di instaurare relazioni d’amore?

Tutto in questo articolo.

Sentiamo molto spesso parlare di narcisismo e di persone narcisiste, in Italia circa il 18% degli uomini presenta questa caratteristica contro un 6% di donne. Dei valori che possono sembrare bassi e non preoccupanti. Lo sono invece quando il semplice amor proprio e la forte autostima lasciano il passo ad una patologia come il narcisismo patologico allora c’è da cominciare a preoccuparsi. 

Il narcisista è una persona molto vanitosa, che ama sé stessa ed ha una fiducia nelle sue capacità smisurata, si sente molto spesso al di sopra degli altri e sente che può far a meno della maggior parte di loro. Fino a qui penserete non c’è niente di male, ed è così infatti. Sono in genere considerate persone molto felici e con un ego smisurato che non sono in grado di far male a nessuno. Quando però ci troviamo davanti il narcisista patologico tutto cambia.

Il narcisista patologico è una persona che ha tutte le caratteristiche di un semplice narcisista ma che è anche anaffettivo, non empatico e non è in grado di relazionarsi agli altri né in amicizia né in amore. Questo perché il suo ego smisurato e la sua forte idea di essere sufficiente a sé stesso lo fanno elevare ad un livello superiore tanto da sentirsi a suo agio soltanto frequentando un élite di persone ristrette e che in genere rappresentano il meglio che ha da offrire la società. 

Le caratteristiche di cui dispone questo narcisista patologico portano molto spesso le persone che si avvicinano a lui ha essere distrutte emotivamente. Questo perché il narcisista patologico frequenta si persone all’interno della società piene di potere e di una classe sociale agiata o ricca ma tende ad instaurare rapporti con persone dalla bassa autostima al fine di sentirsi superiore e di stare bene. Ciò che se ne ricava in un rapporto simile è in genere un continuo smantellamento dell’autostima del suo partner nonché a volte in atti di pura violenza. Molto spesso infatti il narcisista patologico ha scatti di rabbia e violenza rivolta alle persone che ha intorno, tutto per poter affermare la propria autorità e stare bene con sé stesso. 

Lettura consigliata: Love bombing, l’arma segreta di un narcisista, fate attenzione!

Chi è il narcisista patologico?

In genere il narcisista patologico è una persona che ha un passato molto particolare. Durante la sua infanzia ha sicuramente vissuto momenti difficili, magari a causa di un ambiente famigliare in cui si elogiava solamente ciò che era di alto livello. Ma può anche essere invece che da bambino abbia subito traumi o maltrattamenti, anche solo verbali che negli anni lo hanno portato a pensare che può e deve farcela da solo non potendo contare sugli altri. 

Il narcisismo patologico è anche una patologia ereditaria. Tutto questo ci fa inevitabilmente arrivare al punto della questione: all’apparenza il narcisista patologico è una persona forte, sicura di sé, con una forte autostima e soprattutto felice ma la maggior parte delle volte dietro questa scorza si nasconde una persona insicura che cerca di colmare le sue lacune e insicurezze manipolando gli altri.

Come si comporta nella vita chi è affetto da narcisismo patologico?

Come abbiamo già anticipato un narcisista patologico nella vita avrà difficoltà a stabilire rapporti personali con gli altri. La maggior parte delle volte lo possiamo trovare circondato di persone ma con le quali non ha alcun legame affettivo. È infatti una persona che non è in grado di provare empatia verso il prossimo e per questo è difficile che le persone si leghino a lui. Può capitare però che ci si imbatta in quest’uomo e ci si innamori follemente. Infatti le sue problematiche reali non sono evidenti all’occhio esterno ma solo quando lo si conosce a fondo è possibile venirne a contatto e il narcisista patologico è molto schivo in questo e non permette a nessuno di avvicinarsi così tanto. 

È normale perciò che una donna possa sentirsi attratta dal suo essere sempre forte, sorridente, carico di autostima e pieno di risorse. Ad ancorarsi maggiormente a questo genere di uomini sono solitamente donne alla ricerca di un salvatore, che hanno purtroppo una bassa autostima. Ma non è detto che una donna indipendente non possa lasciarsi coinvolgere da un uomo cosi misterioso. 

Se ci siamo innamorate di quest’uomo e abbiamo intenzione di conquistarlo tutto quello che dobbiamo fare è essere l’opposto di una donna bisognosa di attenzioni. In genere si nutre di queste donne per aumentare il suo ego ma non solo queste donne escono dalla relazione emotivamente distrutte ma la relazione non dura neanche il tempo di un battito di ciglia. Sarà sicuramente una relazione travagliata nella quale l’uomo narcisista patologico tornerà da suddetta donna ogni qualvolta dovrà risanare il suo ego, un tira e molla infinito. Ciò che bisogna fare per far innamorare un uomo narcisista è essere esattamente l’opposto.

Se ti mostrerai come una donna forte, piena di risorse e completamente indipendente si sentirà inevitabilmente attratto da te perché narcisista o no è pur sempre un uomo che davanti ad una donna si sente un cacciatore che rincorre la sua preda. Dovrai mantenere un velo di mistero intorno a te per poter mantenere alto il brivido della caccia. Solamente così riuscirai ad attirarlo.

Per conquistare o riconquistare un narcisista patologico ci sono diverse tecniche che possiamo mettere in azione, devi però prima di tutto ricordarti di non contrastarlo mai e di non accusarlo mai di essere un narcisista perché in quel caso brucerai ogni possibilità di conquista. 

Ciò che devi fare è seguire una tecnica ben precisa che ti permetterà di cambiarlo eliminando definitivamente questo suo stato d’animo particolare e permettergli di sbloccarsi finalmente verso le relazioni. 

Riuscendo infatti a far provare al narcisista empatia, amore e interesse reale verso gli altri riusciremo a farlo innamorare di noi e quindi a farlo nostro per sempre. 

Ciò che andremo a fare è creare una versione migliore dell’uomo che amiamo e attenzione non vuol dire che se non lo accettiamo così com’è non lo amiamo ma solamente che sappiamo perfettamente che è per il suo bene riuscire a liberarsi di questa patologia. 

Per farlo al meglio vi consiglio il libro (RI) Cambiare un Narcisista di Alessandro Vigini che ci aiuta a realizzare un percorso perfetto che ci permette di conquistare o riconquistare l’uomo amato. 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.