Il pesce azzurro: ottimo, eclettico, per tutte le tasche

Il pesce azzurro fa parte della dieta mediterranea, ricco di proprietà e benefici. Scopriamo insieme come cucinarlo e alcuni consigli pratici.

Il pesce azzurro costituisce uno dei fulcri della dieta mediterranea, anche perché a chilometri zero, può essere utilizzato in svariate preparazioni data la sua grande versatilità. Le sue proprietà sono molteplici, scopriamo quali sono, come cucinarlo e alcuni consigli utili. 

Pesce azzurro: qual è e le sue proprietà

Membro fondamentale della apprezzatissima dieta mediterranea è sicuramente il cd.”Pesce azzurro” la cui riconoscibilità è data dai riflessi blu del dorso e quelli argentati del ventre; le sue carni hanno una cospicua quantità di omega-3 utilissimo per prevenire problemi cardio- circolatori ed il cui consumo costante( almeno 2 volte alla settimana) contribuisce a diminuire i valori di colesterolo e trigliceridi e, oltre la grande quantità di grassi polinsaturi contenuti in esso, è ricco di proteine, vitamine A, B e D, calcio, selenio, iodio, zinco, fosforo, fluoro e potassio.. Questi pesci (ad es. alici, sarde, acciughe, sgombri) hanno, normalmente, una taglia ridotta, forma affusolata e sono stanziali nei nostri mari comportando una pesca continua, abbondante e una vendita a prezzi bassi.

Come cucinarlo

Le specie ittiche proprie del pesce azzurro hanno in comune un sapore deciso ma gradevole e possono essere utilizzate in numerose ricette come le sarde in saor, tipica del Veneto, contrassegnata dalla marinatura in aceto o la siciliana pasta con le sarde, con l’aggiunta di finocchio, pinoli e uvetta e le sarde a beccafico, che prevedono l’uso di pangrattato,prezzemolo, aglio e uva sultanina; questo tipo di pesce può essere utilizzato anche in preparazioni al forno, alla griglia, in umido o fritto.

Consigli su come utilizzarlo

Questo tipo di pesce tende a deteriorarsi in tempi brevi ed è perciò indispensabile consumarlo nelle 48 ore dal suo acquisto; non è altresì consigliabile mangiarlo crudo senza la certezza di un adeguato abbattimento.

Mangiamo il pesce azzurro, ne guadagneranno la nostra salute e la nostra “tasca” nonché l’economia italiana.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Dott. Bruno Cotronei

Bruno Cotronei, magistrato emerito ha svolto per 37 anni l'attività giurisdizionale iniziando correnti di valutazione giuridica utilizzate ora anche dalle Alte Corti; studioso di storia e scienza dell'alimentazione ha approfondito ricerche, per la prima, sull'età contemporanea e,per la seconda,sulle fibre alimentari e la loro incidenza sul regime alimentare; cultore di sport e giornalismo è stato un atleta amatoriale e ha collaborato per molti anni con il Gruppo Editoriale Pellegrini di Cosenza.