Imposta di bollo sulle fatture mediche, perché è importante per la detrazione nel 730?

Imposta di bollo sulle spese mediche da detrarre in dichiarazione annuale (730 o Redditi), perchè è importante e cosa fare.

L’imposta di bollo sulle spese mediche detraibili assume importanza per la detrazione nel modello 730 (ordinario o precompilato) o Redditi. I contribuenti il più delle volte non sanno l’importanza di questa imposta di bollo dovuta, in quanto il più delle volte i professionisti sono sprovvisti,  riversando l’onere dell’applicazione ai clienti. Analizziamo di cosa si tratta e se è possibile portare anche l’imposta di bollo in detrazione nella dichiarazione annuale.

Spese mediche detraibili

È possibile portare nella dichiarazione dei redditi annuali le spese mediche sostenute per sé stessi o per i propri familiari a carico. Fanno eccezione le spese sostenute per i soggetti portatori di handicap (ai sensi della legge 104/92), queste spese sono inserite nel modello 730 ai i righi E3, E4, e E5; oppure, nel modello Redditi ai righi RP3, RP4 e RP5 .

Per le spese mediche spetta una detrazione del 19% sull’importo sostenuto che eccede la franchigia di euro 129,11. L’importo delle spese mediche da considerare ai fini della detrazione è comprensivo Iva e dell’eventuale imposta di bollo se dovuta.

L’imposta di bollo è dovuta dal contribuente se l’importo della prestazione supera euro 77,47, l’imposta di bollo è di euro 2,00.

Spesso capita che i professionisti del settore sanitario o medici, rilasciano le ricevute specialistiche senza apporre la marca da bollo. In questi casi, se la ricevuta supera euro 77,47, il contribuente dovrà recarsi  in tabaccheria e acquistare una marca da bollo di euro 2,00 da apporre sulla ricevuta.

La marca da bollo può essere detratta nella dichiarazione dei redditi come costo costo accessorio della prestazione e inserita nella detrazione (art. 15 comma 1, lettera c) del TUIR alla voce “spese sanitarie”.

Lo stesso principio vale anche quando il bollo sia stata esplicitamente rimessa al cliente da parte del professionista e nella ricevuta o fattura, evidenziata a parte.

Scontrini spese mediche, bisogna conservarli per la detrazione nel 730


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”