Aldrin prigioniero delle sue gambe, affetto da una malformazione rarissima, tornerà a camminare

La Fondazione Tim Tebow e CURE International, ha ridato il sorriso ad un bambino filippino di soli 11 anni.

Ecco cosa è successo:

Aldrin, nato con una strana malformazione alle gambe, vittima del bullismo per molti anni, finalmente tornerà a camminare bene.

Bambino rubato riconsegnato ai genitori dall’FBI dopo 2 anni: la verità su ciò che si scopre 40 anni dopo è sorprendente

Il bambino è nato con una grave malformazione alle gambe, la sua vita sembrava ormai senza speranza, per 11 lunghi anni è stato deriso da altri bambini per il suo strano modo di camminare. La malattia gli provocava dolore e gli impediva di camminare per lunghe distanze.

Il destino riserva al piccolo Aldrin una nuova possibilità per essere finalmente felice

Dislocazione congenita delle ginocchia, si chiamava cosi la sua rara malformazione, che gli impediva di avere una vita normale come gli altri bambini della sua età.

Lo chiamavano  ” bambino fenicottero ”, le gambe di Aldrin si muovevano in un modo molto bizzarro, per le continue derise, Aldrin desiderava morire.

Bambino prima di morire aiuta la madre a scrivere il suo necrologio, ecco la commovente storia

Aldrin, affetto da una rara malformazioneIl medico Tim Mead, ha dichiarato: “In sostanza, il ginocchio di Aldrin si piegava nel modo sbagliato, come un fenicottero “. Adesso il bambo sta bene, l’intervento è durato 4 ore, e l’equipe dei medici che l’ho hanno operato hanno fatto un ottimo lavoro. Si tratta di un intervento mai provato prima, molto delicato. Hanno lavorato duro per correggere e riallineare le articolazioni, i tendini e le ossa del femore del piccolo Aldrin, ma si riprendendo dall’intervento correttivo, finalmente potrà cominciare a camminare bene.

I medici sono molto fiduciosi e dicono che grazie ad una lunga ed intensa terapia, il piccolo Aldrin non sarà più chiamato bambino fenicottero e che dovrà iniziare a camminare perfettamente, ci vuole solo tanta pazienza.

Aldrin, ha avuto tanto coraggio, ha lottato per la sua vita, anche se non si sapeva come sarebbe andato l’intervento.

Quello che è successo ad Aldrin, ci insegna tanto sulla vita

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.