Domanda di disoccupazione: si può fare online? Come? Ecco la guida

E’ possibile procedere alla presentazione online della domanda di disoccupazione NASpI. Come bisogna procedere e quali sono i documenti necessari? Scopri cosa fare per poterla consegnare con successo.

Cos’è la domanda di disoccupazione?

Ogni anno milioni di italiani si ritrovano a perdere involontariamente il proprio lavoro. Molte categorie di lavoratori possono chiedere la disoccupazione: coloro che sono stati licenziati, gli apprendisti che non ottengono al termine dell’apprendistato un contratto di lavoro e coloro che non hanno ottenuto il rinnovo di un contratto a tempo determinato.

Per ottenere la disoccupazione bisogna essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • requisito contributivo: il lavoratore deve aver maturato 13 settimane contributive nei quattro anni precedenti al periodo di disoccupazione;
  • requisito lavorativo: il lavoratore deve aver maturato 30 giornate di lavoro effettivo nei 12 mesi precedenti al periodo di disoccupazione.

Modalità di richiesta

Una volta verificate le condizioni elencate precedentemente, si può procedere alla richiesta per la prestazione. Le modalità possibili sono 3:

  1. domanda di NASpI online direttamente dal sito www.inps.it se si possiede il PIN dispositivo Inps;
  2. tramite l’ausilio di un patronato;
  3. con Contact Center Multicanale INPS, chiamando da rete fissa il numero gratuito 803164 oppure da cellulare il numero 06164164.

La prima e la terza opzione sono completamente gratuite. Nel caso in cui si faccia domanda tramite patronato, questo non potrà richiedere alcun tipo di parcella per l’invio della domanda, ma può trattenere una quota percentuale mensile su tutta la durata della disoccupazione.

Domanda di disoccupazione NASpI

Nel caso in cui si decida di risparmiare e operare senza assistenza, l’unica modalità possibile è quella della domanda NASpI online.

Domanda di disoccupazione: si può fare online? Come? Ecco la guida

Il primo passo è, se non si possiede già, ottenere il PIN Inps, che si può richiedere in vari modi:

  • presso le sedi INPS (in tal caso, il PIN sarà dispositivo);
  • online, attraverso la procedura di richiesta PIN;
  • tramite Contact center, chiamando il numero verde 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile (a pagamento in base al piano tariffario del gestore telefonico).

Le sedi INPS rilasciano immediatamente il PIN dispositivo. Invece, negli altri due casi il PIN rilasciato sarà di tipo ordinario. Per richiedere prestazioni e benefici economici occorre dunque convertire il PIN ordinario in PIN dispositivo. Nel caso in cui si scelga di procedere online, basta inserire i propri dati anagrafici e di residenza nell’apposita area del sito. Così verrà generata in automatico la prima parte del PIN. La seconda, invece, sarà recapitata mezzo posta direttamente a casa.

Per accedere all’area riservata del sito e presentare la domanda si possono utilizzare anche il sistema SPID oppure la Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Come procedere?

Una volta abilitati sarà possibile eseguire il login nell’area dei Servizi online del sito INPS. Per procedere alla presentazione della domanda di disoccupazione bisogna seguire il seguente percorso sul sito:

  1. servizi per il cittadino;
  2. invio domande di prestazioni a sostegno del reddito;
  3. cliccare sulla dicitura NASPI che comparirà sulla barra di sinistra, quindi nella sotto sezione “Indennità di NASPI”;
  4. compilare la domanda di disoccupazione.

Domanda di disoccupazione: si può fare online? Come? Ecco la guida

La domanda di disoccupazione NASpI online si compone di 6 sezioni e i dati da inserire sono anagrafici e lavorativi. Viene caricata automaticamente la posizione contributiva del richiedente e, nelle schermate successive, bisogna indicare informazioni specifiche riguardo, ad esempio, la ricezione o meno del periodo di preavviso oppure ai periodi di lavoro svolti all’estero.

Nella nuova schermata proposta è necessario dichiarare anche il possesso del requisito delle 30 giornate di effettivo lavoro nei 12 mesi precedenti. Inoltre, bisogna indicare se si svolge un’attività lavorativa in forma autonoma dal quale derivi un reddito compatibile al mantenimento dello stato di disoccupazione (4.800 euro annui).

Gli ultimi passaggi hanno a che fare con la scelta di applicare le detrazioni familiari sull’importo derivante dall’assegno di NASPI e se si desidera percepire gli assegni familiari.

Domanda di disoccupazione: si può fare online? Come? Ecco la guida ultima modifica: 2018-10-07T15:06:59+00:00 da Sara Gatto

Sara Gatto

Ciao a tutti! Sono Sara, ho 19 anni e sono una studentessa. Il mondo della comunicazione è ciò che più mi interessa, in particolare il cinema, la musica e l'arte in generale. Spero che i miei articoli vi siano d'aiuto e che, oltre la curiosità, siano capaci di alimentare i vostri interessi.