Fattura elettronica, al via la nuova App gratuita dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha creato una nuova app per l’emissione della fattura elettronica tramite il codice QR. E i servizi offerti non finiscono qui: scopri quali sono e come utilizzarli.

Fattura online: i nuovi servizi

Dopo la proroga della fatturazione elettronica tra privati a gennaio 2019, l’Agenzia delle Entrate si prepara a offrire i servizi migliori. A seguito della nuova legge, infatti, i contribuenti saranno tenuti ad abbandonare la tradizionale modalità cartacea a favore di quella elettronica.

Due sono i servizi necessari per agevolare la predisposizione e l’invio delle fatture elettroniche  Il primo permetterà di generare un codice QR, una sorta di biglietto da visita digitale con tutti i dati relativi alla propria partita Iva. Il secondo, invece, servirà per registrare l’indirizzo telematico prescelto su cui ricevere le fatture elettroniche. I due servizi sono stati realizzati dall’Agenzia delle Entrate non soltanto in previsione della nuova norma, ma anche per rendere più sicura e veloce la ricezione del documento fiscale da parte del cliente.

Fattura elettronica, al via la nuova App gratuita dell'Agenzia delle Entrate

Area “Fatture e corrispettivi” sul sito dell’Agenzia delle Entrate

Per poter usufruire di questi strumenti basterà andare sul sito dell’Agenzia: bisognerà accedere al portale “Fatture e corrispettivi” (il servizio di generazione del codice Qr si trova anche all’interno del cassetto fiscale) con le credenziali Spid, Cns, Entratel o Fisconline.
I contribuenti avranno anche la possibilità di delegare uno o più intermediari all’utilizzo di tutte le funzionalità connesse al processo della fattura elettronica. Inoltre, si potranno incaricare, separatamente, uno o più professionisti al solo servizio di registrazione dell’indirizzo telematico o a quello di consultazione delle fatture. La delega può essere conferita dall’operatore Iva attraverso Entratel/Fisconline, oppure presentando l’apposito modello presso un qualsiasi Ufficio dell’Agenzia.

La nuova app per la fattura elettronica

L’Agenzia delle Entrate, a quanto pare, ha pensato proprio a tutto. La nuova app si chiama “FATTURAE” ed è rivolta ai titolari di partita IVA in possesso delle credenziali Entratel, Fisconline o SPID. Disponibile su Android e iOS, consente di inviare in modo rapido qualsiasi tipo di fattura elettronica utilizzando uno specifico QR Code.

Il QR code è un codice a barre bidimensionale da mostrare al fornitore tramite smartphone, tablet o su carta. Inquadrandolo si acquisiranno in automatico tutti i dati del cliente, compreso l’indirizzo telematico a cui inviare la fattura. Il codice può essere generato direttamente dal titolare di partita IVA oppure dal suo intermediario delegato. Per ottenerlo, in formato immagine o in PDF, bisogna accedere al Cassetto fiscale o all’area “Fatture e corrispettivi” utilizzando le proprie credenziali.

Fattura elettronica, al via la nuova App gratuita dell'Agenzia delle Entrate

Applicazione “FatturAE” dell’Agenzia delle Entrate sul Google Play Store

L’Agenzia mette a disposizione anche un pacchetto software installabile sul proprio computer. In questo modo sarà possibile avere sempre disponibili le proprio fatture, anche in modalità offline.

Servizi offerti dall’app

Utilizzare l’app sarà molto semplice: la stessa fornisce una procedura guidata, consentendo di scegliere modelli di fatture ad hoc. Con l’app “FatturAE“, scaricabile dagli store digitali della Google, Apple e Microsoft, è possibile usufruire dei seguenti servizi:

  • predisporre una fattura ordinaria, semplificata tra privati ovvero una fattura verso la PA;
  • scegliere il modello (tra cui anche quello per la cessione di carburanti) per decidere quale layout finale avrà la vostra fattura (è possibile anche personalizzarla inserendo un logo);
  • inserire e salvare in rubrica i dati anagrafici del cliente, anche tramite la lettura del suo QR Code;
  • visualizzare sullo schermo del dispositivo l’anteprima della fattura prodotta ed eventualmente condividerla attraverso altre applicazioni;
  • controllare la presenza di eventuali errori nei dati inseriti prima di inviare la fattura al Sistema di Interscambio;
  • memorizzare sul proprio dispositivo i dati delle fatture generate con l’app (ad esempio, con iCloud per iOS o Google Drive per Android);
  • importare, visualizzare ed inviare una fattura generata con un software diverso dall’app;
  • accedere al portale “Fatture e Corrispettivi” per consultare le fatture emesse e ricevute, visualizzando le ricevute di consegna, scarto o impossibilità di recapito.

L’app dispone anche di un’area info e assistenza sempre attiva. Inoltre, vi ricordiamo che FatturAE non può essere utilizzata da società, ma soltanto da operatori Iva ditte individuali e lavoratori autonomi.
Per le società è disponibile la procedura web sul portale “Fatture e Corrispettivi” oppure la procedura stand alone, scaricabile sempre dal sito dell’Agenzia. Per maggior informazioni è possibile consultare le varie guide messe a disposizione sul sito.

Sara Gatto

Ciao a tutti! Sono Sara, ho 19 anni e sono una studentessa. Il mondo della comunicazione è ciò che più mi interessa, in particolare il cinema, la musica e l'arte in generale. Spero che i miei articoli vi siano d'aiuto e che, oltre la curiosità, siano capaci di alimentare i vostri interessi.