Forze Armate: il Governo Conte pensa ad un nuovo riordino delle carriere

Il Governo Conte ha intenzione di approvare un nuovo riordino delle carriere per valorizzare il ruolo ricoperto dalle Forze Armate italiane.

Riordino delle Forze Armate

Il programma del Governo Conte prevede lo stanziamento di risorse per un nuovo riordino delle carriere per le Forze Armate e di Polizia.

In queste ultime ore si sono riunite le assemblee per gli Affari Costituzionali e Difesa, che stanno discutendo dello schema di decreto legislativo recante disposizioni integrative e correttive del riordino delle carriere. L’ultima riforma era stata ideata e approvata dall’ultimo Governo di Centrosinistra.

Secondo alcuni esponenti della maggioranza, infatti, bisogna risolvere alcuni degli errori di alcuni decreti legislativi, in particolare quelli di maggio 2017. Questi hanno, appunto, a che fare con le disposizioni dei ruoli delle Forze Armate e di Polizia.

C’è, pero, chi ritiene che, date le “evidenti lacune del provvedimento”, sarebbe meglio procedere con una nuova riforma legislativa. Quindi, piuttosto che correggere l’ultimo riordino, sarebbe meglio approvarne uno nuovo.

La proposta

Il senatore leghista Luigi Augussori, nel corso del suo intervento davanti alle commissioni riunite del Senato, ha dichiarato che la situazione non è semplice. Bisognerà soddisfare le aspettative di circa 400.000 addetti delle Forze dell’Ordine e ridare loro maggiore dignità. Il senatore, infatti, sostiene che soltanto delle azioni concrete e mirate saranno utili e riusciranno a colmare le lacune del vecchio decreto.

Augussori ha, a questo proposito, segnalato al Governo Conte che il primo passo da fare è approvare un nuovo provvedimento di revisione generale dei ruoli. Un intervento di grandi proporzioni sarà la giusta via da prendere?

Forze Armate: il Governo Conte pensa ad un nuovo riordino delle carriere

Le lacune del vecchio riordino

Davanti alle commissioni riunite è intervenuto anche il deputato Andrea Cecconi, che ha fatto un elenco degli errori del riordino voluto dal Centrosinistra.

Secondo Cecconi, il provvedimento del 2017 ha provocato diverse discriminazioni tra il personale, con un lampante sbilanciamento a vantaggio dei ruoli apicali. Cecconi evidenzia anche una mancata armonizzazione tra la progressione di carriera del personale civile e quella del personale ad ordinamento militare.

A parlare del nuovo riordino è stato anche il sottosegretario al Ministero dell’Interno, Nicola Molteni, che ha assicurato che presto il Governo chiederà la possibilità di intervenire anche sul riordino delle carriere delle Forze Armate, oltre che quelle della Polizia.

Forze Armate: il Governo Conte pensa ad un nuovo riordino delle carriere ultima modifica: 2018-09-26T06:50:50+00:00 da Sara Gatto

Sara Gatto

Ciao a tutti! Sono Sara, ho 19 anni e sono una studentessa. Il mondo della comunicazione è ciò che più mi interessa, in particolare il cinema, la musica e l'arte in generale. Spero che i miei articoli vi siano d'aiuto e che, oltre la curiosità, siano capaci di alimentare i vostri interessi.