Furto d’auto: cosa succede se le chiavi sono vicine alla vettura?

L’assicurazione non deve pagare per il furto di un’auto assicurata se le chiavi della stessa si trovano nelle sue vicinanze. A confermarlo è la sentenza del Tribunale di Napoli.

Furto d’auto: cosa sapere al riguardo

 

E’ risaputo che, in caso di furto di un veicolo, bisogna essere in possesso della polizza furto e incendio per essere risarciti. E con essa non si intende l’assicurazione rc-auto. Quest’ultima, infatti, è obbligatoria sulla responsabilità civile in caso di incidenti, ma non ha valenza in caso di furto.

La polizza deve essere sempre valida, ovvero rinnovata prima della scadenza, affinchè l’assicurato possa godere dell’indennizzo.

Prima di effettuare il risarcimento, però, l’assicurazione dovrà accettarsi che il furto sia vero e non simulato. Il proprietario del veicolo, infatti, sarà tenuto prima a sporgere denuncia, dopodichè l’assicurazione verificherà il tutto tramite l’esito delle indagini.

La sentenza del Tribunale di Napoli

 
L’assicuratore non deve alcun indennizzo all’assicurato, nonostante abbia stipulato una polizza furto/incendio, nel caso in cui quest’ultimo abbia una responsabilità nella determinazione dell’evento.
 
Se le chiavi dell’auto sono state lasciate al suo interno o nelle sue vicinanze, la polizza non ha alcun motivo di risarcire la vittima poichè in parte responsabile.
 
A chiarirlo è il Tribunale di Napoli, chiamato a dare sentenza in seguito ad un evento del genere.

La vicenda

L’episodio di cui si è occupato il Tribunale vede protagonista una donna che, dopo aver subito il furto della propria auto, ha chiamato in giudizio la società di assicurazione di cui era cliente.

La donna, speranzosa di ottenere un indennizzo, non ha tenuto in conto un elemento fondamentale. Il furto, messo in atto da ignoti che hanno forzato il box in cui si trovava il veicolo, è stato in primis scaturito dalla vittima stessa. Nel caso in esame, infatti, le chiavi dell’auto rubata si trovavano all’interno di una cassetta del precitato box.

Insomma, dinanzi alla realtà dei fatti, il Tribunale partenopeo non ha potuto che dare ragione all’agenzia di assicurazione.

Un po’ di prudenza non guasta mai

Furto d'auto: cosa succede se le chiavi sono vicine alla vettura?

Il codice civile stabilisce che:

«L’assicuratore non è obbligato per i sinistri cagionati da dolo o da colpa grave del contraente, dell’assicurato o del beneficiario, salvo patto contrario per i casi di colpa grave»

Ciò conferma ulteriormente che, se il furto è stato agevolato da un comportamento superficiale e imprudente, all’assicurato non spetta alcun tipo di risarcimento.

Bisogna, quindi, prestare molta attenzione ad entrambe le copie delle chiavi delle vostre auto. E ricordare, soprattutto, di non lasciarle mai in posti facilmente raggiungibili da ladri. Inoltre è fondamentale controllare sempre di non averle perse e di averle con se.

 

 

Sara Gatto

Ciao a tutti! Sono Sara, ho 19 anni e sono una studentessa. Il mondo della comunicazione è ciò che più mi interessa, in particolare il cinema, la musica e l'arte in generale. Spero che i miei articoli vi siano d'aiuto e che, oltre la curiosità, siano capaci di alimentare i vostri interessi.