In Italia sempre più tumori, ecco i più diffusi

Più di 4mila tumori solo nel 2017, stiamo parlando di ben 3,4 milioni di italiani una simile patologia, ma una sola differenza: al Nord si muore di tumore meno che al Sud. Nel nostro Paese sono stati stimati 373.300 nuovi casi di tumore con un aumento, in termini assoluti, di 4.300 diagnosi rispetto al 2017. E sono solo alcuni dei dati che emergono da “I numeri del cancro in Italia 2018”, il censimento ufficiale dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica-AIOM, dell’Associazione Italiana Registri Tumori-AIRTUM, di Fondazione AIOM e di PASSI (Progressi delle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia), arrivato all’ottava edizione.

I criteri dei vari tumori

Negli uomini prevale il tumore alla prostata che rappresenta il 18% di tutti i tumori diagnosticati; seguono il tumore del colon-retto (15%), il tumore del polmone (14%), della vescica (11%) e del fegato (5%). Tra le donne il tumore alla mammella è il più diffuso al 29% delle neoplasie femminili, seguito dai tumori del colon-retto (13%), del polmone (8%), della tiroide (6%) e del corpo dell’utero (5%). Un elemento importante è anche l’età: nei maschi giovani, il tumore più frequente è rappresentato dal cancro del testicolo, raro negli anziani; a seguire melanomi, tumore della tiroide, LNH, tumore del colon-retto. Tra i 50-69 anni e negli ultrasettantenni il tumore più frequente è quello della prostata, seguono polmone, colon-retto e vescica. Nella classe 50-69 al 5° posto compaiono i tumori delle vie aerodigestive superiori mentre il tumore dello stomaco è appannaggio delle persone molto anziane. Nelle femmine, invece, il cancro alla mammella è frequente in tutte le classi di età. Anche la residenza diventa importante ed indica una disomdogeneità nell’accesso a programmi di diagnosi precoce e a cure di alta qualità, a svantaggio dei cittadini del Meridione

La sopravvivenza: differenza tra Nord e Sud

Al Nord si sopravvive maggiormente: nelle prime tre posizioni si collocano Emilia-Romagna, Toscana e Veneto . In coda invece il Sud, con Sicilia, Sardegna e Campania.

La mortalità

Nel 2015 nel nostro Paese sono stati 178.232 i decessi attribuibili al cancro. La prima causa di morte oncologica è costituita dal carcinoma del polmone, seguito dal colon-retto, mammella, pancreas e fegato.

In Italia sempre più tumori, ecco i più diffusi ultima modifica: 2018-09-30T16:49:04+00:00 da Katia Russo

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.