Legge 104: esenzione ticket sanitario 2018 e come ottenerla

Alcune categorie di pazienti sono esenti dal pagamento del ticket per le prestazioni mediche. Tra questi vi sono coloro che sono in possesso di legge 104.

Ticket legge 104

Il ticket sanitario è un’aliquota di contribuzione erogata dai cittadini in favore della spesa pubblica per godere dell’assistenza sanitaria fornita dallo Stato italiano. Alcuni possono usufuire dell’esenzione dal pagamento del ticket in base a motivi legati a:

  • reddito;
  • fascia di età;
  • medicinali;
  • servizi salvavita;
  • invalidità.

Ad ogni persona ritenuta invalida spetta il diritto all’esenzione: in alcuni casi si parla di esenzione completa di tutte le prestazioni di specialistica ambulatoriale, ritenute appropriate e necessarie dal medico prescrittore, in altri casi l’esenzione è relativa soltanto alla patologia invalidante.

Legge 104: esenzione ticket sanitario 2018 e come ottenerla

Prestazioni gratuite

A seconda del tipo di invalidità e quanto prescritto dal medico curante, quindi, il paziente potrà beneficiare di uno dei due tipi di esenzione. Nei rispettivi casi potrà non pagare qualsiasi tipo di prestazione in ambulatorio o pagare soltanto quelle relative ad un determinato tipo di patologia. Ad occuparsi dell’esenzione è l’Asl competente corrispondente alla propria residenza; infatti, il contributo dei pazienti versato tramite il ticket sanitario va proprio a favore delle regioni. La quota del ticket, per questo motivo, varia da regione a regione.

L’esenzione del ticket per invalidità, però, non comprende anche quella per le prestazioni farmaceutiche. D’altronde, molti invalidi hanno di diritto dei farmaci specifici per le patologia che li rende invalidanti grazie alla semplice prescrizione del loro medico curante.

Malattie rare

Una particolare attenzione è stata dedicata al delicato caso delle malattie rare che, secondo quanto confermato in un decreto emanato nel 2017, sono in aumento. Le malattie rare (MR) sono patologie gravi e invalidanti, che colpiscono un numero ridotto di persone, con una prevalenza inferiore al limite stabilito a livello europeo di 5 casi su 10.000 abitanti. A causa della loro rarità sono difficili da diagnosticare e ancora prive di terapie apposite.

Dal 2001, con l’approvazione del Decreto ministeriale n. 279/2001, le persone affette da malattie rare hanno diritto all’esenzione dal ticket.

Le malattie rare che danno diritto all’esenzione sono state individuate in base ai seguenti criteri:

  • rarità;
  • gravità clinica;
  • grado di invalidità;
  • costi del trattamento.

Si è tenuto conto, inoltre, di altri due criteri specifici: la difficoltà che si presenta nel diagnosticare la malattia e quella nell’individuare le eventuali terapie adatte.

Sara Gatto

Ciao a tutti! Sono Sara, ho 19 anni e sono una studentessa. Il mondo della comunicazione è ciò che più mi interessa, in particolare il cinema, la musica e l'arte in generale. Spero che i miei articoli vi siano d'aiuto e che, oltre la curiosità, siano capaci di alimentare i vostri interessi.